A chi vanno i soldi del conto corrente del defunto?

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Le questioni relative all’eredità dei soldi che sono presenti sul conto corrente del familiare o della persona cara meritano una approfondita trattazione. Sono molti gli interrogativi che gli eredi si pongono relativamente alla sorte dei depositi in banca o in posta. Nel presente articolo, i Tecnici di ProiezionidiBorsa illustrano a chi vanno i soldi del conto corrente del defunto in base a quanto stabilisce l’attuale normativa.

Cosa succede quando il titolare del conto corrente muore?

Come molti sapranno, al momento della morte della persona cara subentra la necessità di adempiere ad alcune pratiche burocratiche. Una di queste riguarda la dichiarazione di successione per la quale si richiede la presentazione di una lista di documenti che è possibile consultare qui. Il conto corrente è uno dei beni riguardanti il patrimonio del defunto che si assegna agli eredi in base a quanto prevedono le disposizioni. Nel caso in cui non sia presente un testamento, si segue l’ordine degli eredi legittimi. Dunque, a chi vanno i soldi del conto corrente del defunto?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Come funziona per la dichiarazione di successione

Una prima informazione da mettere in evidenza riguarda proprio la disponibilità della liquidità presente sul conto dopo il decesso. Solitamente, al momento della morte del titolare del conto corrente, la banca provvede a congelare i depositi. Questo significa che anche i terzi che avevano potere di firma quando il titolare era in vita, da quel momento lo perdono. Tale conto corrente resta congelato fino al momento della successione. L’unica quota per la quale si ammette il prelievo prima della successione riguarda quella relativa alle spese funebri. Solo quando la banca entra in possesso della dichiarazione di successione, provvede a sbloccare il conto corrente.

A questo punto, a chi vanno i soldi del conto corrente del defunto? Nella generalità dei casi, la distribuzione dei depositi segue la logica delle quote legittime. Oppure, se è presente un testamento, si seguono le volontà che il correntista ha depositato. In questa maniera si procede in base a quanto dispone la normativa in tema di eredità e successioni. I casi d’eccezione potrebbero anche aver luogo e per tale motivo si deve sempre tener conto dei diversi fattori che entrano in questione per l’eredità.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te