Pesanti multe fino a 647 euro e sospensione della patente per gli automobilisti che non rispettano questa norma

Quando si guida un veicolo ci sono molte regole che il codice della strada impone di rispettare. La violazione comporta dei provvedimenti di diversa natura che vanno dall’ambito amministrativo a quello penale. Tali regole diventano in alcuni casi ancora più restrittive se alla guida dell’automobile si trova un giovane automobilista. In questo caso si parla di pesanti multe fino a 647 euro e sospensione della patente per gli automobilisti che non rispettano questa norma. Vediamo di cosa si tratta e quando scattano le sanzioni.

ProiezionidiBorsa TV

Chi non può guidare le auto di grossa cilindrata

I giovanissimi che si apprestano a conseguire la patente B hanno delle limitazioni a cui attenersi. In particolare, gli Esperti di ProiezionidiBorsa vogliono soffermarsi oggi su quanto stabilisce l’articolo 117 del codice della strada. Durante il primo anno successivo al rilascio della patente B, i neopatentati non possono guidare veicoli di potenza superiore a 55kW/t che riferisce alla tara. Tale restrizione si applica parimenti ai veicoli di categoria M1 il cui limite massimo consentito per la guida ad un neopatentato si attesta a 70kW. Una eccezione a quest’ultima regola si applica solo nei casi in cui il veicolo di categoria M1 serva al trasporto di un disabile. In tal caso, il neopatentato potrebbe guidare il veicolo solo se in esso trasporta realmente la persona invalida.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Arrivano pesanti multe fino a 647 euro e sospensione della patente per gli automobilisti che non rispettano questa norma. Nello specifico, la multa per questo tipo di violazione va da un importo minimo di 161 euro fino ad un massimo di 647 euro. Inoltre, la violazione della norma fa scattare la sospensione della patente di guida da 2 a 8 mesi e 30 giorni di fermo del veicolo.

Un altro aspetto da non trascurare quando un giovane automobilista è alla guida di un veicolo, lo stabilisce sempre il sopracitato articolo del codice stradale. Esso riguarda il rispetto del limite di velocità per i primi 3 anni di guida sulle differenti tipologie di strade. Un approfondimento al riguardo è consultabile qui.

I recenti chiarimenti della Cassazione in tema di neopatentati e incidenti

Abbiamo visto dunque quando arrivano pesanti multe fino a 647 euro e sospensione della patente per gli automobilisti che non rispettano questa norma. Circa la responsabilità e la copertura assicurativa in caso di incidente in cui sia coinvolto un neopatentato alla guida di un veicolo potente, esistono ulteriori precisazioni.  A tal proposito, la recente sentenza della Cassazione n. 642/2020 ha fatto il punto su come funziona in caso di incidente.

Ci si è chiesti: la copertura assicurativa è valida se un neopatentato alla guida di un veicolo potente causa un incidente? Ebbene, gli Ermellini hanno dichiarato che in questi casi, l’operatività della polizza non subisce alcuna limitazione. Differente è invece il caso di in cui sia il neopatentato alla guida di un veicolo potente a subire l’incidente. In tale situazione egli non avrebbe diritto ad alcuna forma di risarcimento né per il mezzo né per il danno eventuale alla persona.

Consigliati per te