A causare stanchezza cronica e dolori muscolari potrebbe essere questa subdola infezione virale

Il settore della ricerca medica e scientifica è in continua evoluzione. Spesso si scoprono nuove patologie o collegamenti fra di esse riuscendo a dare una migliore definizione di sintomi e cause. Negli ultimi vent’anni, ad esempio, è stata definita una sindrome che sembra essere anche piuttosto diffusa. Presenta diversi sintomi che possono avere cause diverse, ma quello principale è una stanchezza costante. Non a caso, questa è la sindrome da stanchezza cronica (Cfs). Pare che questa riguardi soprattutto le donne tra i 20 e i 40 anni. Sono loro a rivolgersi ai medici di famiglia facendo delle segnalazioni che nel 25% dei casi portano proprio alla diagnosi del Cfs. Alcune stime parlerebbero infatti di circa 200mila malati solo nel nostro Paese. Scopriamo quindi quali sono i suoi sintomi e le possibili cause.

Sintomi e cause della Cfs

La sindrome da stanchezza cronica può portare anche dolori muscolari, mal di testa e una sensazione di fastidio nell’area dei linfonodi ascellari e cervicali. Oltretutto, potrebbe rendere difficile addormentarsi e concentrarsi. Tra l’altro, avere un sonno disturbato potrebbe intaccare gravemente la salute del cuore. Se riscontriamo almeno quattro di questi sintomi, allora abbiamo tutti i motivi di rivolgerci al nostro medico curante. Sarà poi lui a procedere per esclusione sino ad individuare la causa precisa della nostra condizione.

Infatti, a causare stanchezza cronica potrebbero essere diverse malattie. Ad esempio, potrebbe essere dovuta a tumori, epatite B cronica, ipotiroidismo, schizofrenia o demenza. Allo stesso tempo, molti di questi sintomi potrebbero segnalare depressione, anoressia e alcolismo. In più, spesso i sintomi di Cfs si assocerebbero a quelli di altre patologie disfunzionali, come la fibromialgia. Alcuni esperti però avanzano l’ipotesi che a volte la causa potrebbe essere un’infezione virale.

A causare stanchezza cronica e dolori muscolari potrebbe essere questa subdola infezione virale

L’ordinario dottor Eligio Pizzigallo afferma che l’origine virale della sindrome da stanchezza cronica sarebbe un’ipotesi tra le più accreditate. All’origine potrebbero esserci diversi agenti, come quello responsabile della mononucleosi, il virus Epstein-Barr. Pare infatti che lo abbiano riscontrato spesso quando si diagnostica la Cfs. È importante tenere presente però che questa è solo una delle possibili cause che gli esperti prendono in considerazione. Infatti, in questo senso la ricerca deve ancora progredire. Consideriamo che altre ipotesi prendono in considerazione un’origine psichiatrica o ormonale. Di conseguenza, anche il trattamento di questa sindrome potrebbe variare considerevolmente a seconda dei casi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te