4 rimedi veloci e naturali contro l’alito cattivo oltre a caramelle e limone

L’alitosi è un disturbo che colpisce una fetta importante della popolazione. Si manifesta attraverso un odore spiacevole che fuoriesce dalla bocca e che persiste per tutto il giorno. Parliamo di una condizione molto invalidante, che crea imbarazzo non solo a chi soffre di questo problema ma anche a chi è al suo fianco. Infatti, potrebbe limitare i rapporti interpersonali.

Se l’alito cattivo non dipende da una patologia, allora potrebbe derivare dalla cattiva igiene orale, dalla carie, dal cibo tra i denti e così via. Sarebbe quindi necessario lavare i denti dopo ogni pasto e fare dei controlli periodici dal dentista, per scongiurare alcuni dei più comuni problemi.

I rimedi naturali più comuni

Anche l’alimentazione svolgerebbe un ruolo importante. Infatti ci sono alcuni prodotti che potrebbero accentuare il problema. Pensiamo all’aglio e alla cipolla, che hanno un sapore molto forte. Ma anche la caffeina potrebbe rallentare la produzione della saliva, mentre le bevande zuccherate aumenterebbero il rischio di carie.

Per cercare di risolvere il problema molti di noi, oltre a spazzolino, collutorio e filo interdentale, utilizzano alcuni rimedi fai da te.

Pensiamo alle caramelle (senza zucchero) e al chewing gum che potrebbero aiutare la produzione salivare. Anche le foglie di menta sarebbero una soluzione naturale molto valida. Il sapore fresco di questa erba aromatica potrebbe combattere l’alito cattivo. I risciacqui con acqua e limone, poi, sarebbero uno dei rimedi della nonna che spesso utilizziamo.

4 rimedi veloci e naturali contro l’alito cattivo oltre a caramelle e limone

Ma ci sono altri rimedi naturali che potrebbero aiutare a combattere il fastidioso alito cattivo.

Oltre alle tisane a base di menta, anche il tè nero o il tè verde sarebbero dei validi alleati. La presenza dei polifenoli potrebbe neutralizzare i batteri e di conseguenza prevenire il problema dell’alito cattivo. Anche una semplice mela, mangiata cruda, sarebbe in grado di tenere sotto controllo i cattivi odori scaturiti ad esempio dall’aglio.

Le carote, poi, avrebbero la capacità di rinfrescare la bocca. Le vitamine proteggerebbero dalle infiammazioni alle gengive e la consistenza croccante di questo ortaggio, potrebbe eliminare gli accumuli di placca tra i denti.

Infine, anche una spezia molto utilizzata in cucina, sarebbe un rimedio naturale utile contro i cattivi odori della bocca. Parliamo della cannella, un alimento molto profumato dal sapore dolce, caldo ma con un retrogusto leggermente piccante. Grazie alle sue proprietà antibatteriche, potrebbe contrastare l’alitosi.

Abbiamo indicato 4 rimedi veloci e naturali contro l’alito cattivo. Semplici consigli della nonna che, però, vale la pena di provare.

Lettura consigliata

Non solo aglio e cipolla ma anche questi alimenti insospettabili provocano l’imbarazzante problema dell’alito cattivo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te