3 motivi per cui questo sarà il probabile scenario di oggi in Borsa

Ad inizio della settimana appena passata, gli Analisti di ProiezionidiBorsa avevano fatto un focus sugli elementi favorevoli e contrari alla nostra Borsa. Nell’articolo: “Settimana decisiva, ecco come scoprire se per Piazza Affari sarà record o tonfo” si analizzavano le due possibili tendenze, rialzista e ribassista. Purtroppo questa settimana ha prevalso la seconda. Ma cosa accadrà nelle prossime sedute? Sembra delinearsi una tendenza precisa. Per gli analisti di ProiezionidiBorsa, ci sono 3 motivi per cui questo sarà il probabile scenario di oggi in Borsa.

Venerdì il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) ha chiuso in calo dello 0,3%. I prezzi si sono fermati a 24.792 punti, quindi sotto l’importante area di prezzo compresa tra 24.900 punti e 25.000 punti. Più volte nelle precedenti analisi i nostri Esperti hanno messo in evidenza come quest’area fosse uno spartiacque. Sopra si ha la speranza di un rialzo dei prezzi, sotto la quasi certezza di una nuova fase di calo. Ecco perché questa settimana bisogna ancora fare attenzione a questi livelli perché la Borsa può sprintare o crollare. Anche se sembra prevalere una tendenza sull’altra. ed è quella ribassista.

3 motivi per cui questo sarà il probabile scenario di oggi in Borsa

La chiusura di venerdì sotto 24.900 punti in finale di settimana lascia presagire uno scenario debole per le prossime sedute. Ma ci sono altre due ragioni che lasciano pensare a una settimana in ribasso. Venerdì le Borse europee e asiatiche hanno chiuso tutte in calo e anche Wall Street ha terminato con perdite di poco inferiori all’1%. La debolezza dei mercati azionari si sta trascinando da diverse sedute. In questo momento non si vedono ragioni che possano riportare entusiasmo sulle Borse. Se l’intero contesto dei mercati è destinato a rimanere debole, difficilmente Piazza Affari potrà correre al rialzo.

La terza ragione riguarda un settore, quello bancario. Più volte abbiamo rimarcato l’importanza dei titoli bancari per Piazza Affari, questo settore è giudice e da solo può decretare il successo della Borsa. Ma da qualche seduta il comparto bancario mostra una tendenza ribassista. La settimana è stata pessima per i 4 maggiori titoli di credito del nostro listino, ovvero Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banco BPM e BPER Banca. All’orizzonte non si vedono motivi che possano fare invertire il trend.

Punto finale

Il destino prossimo del listino italiano si deciderà oggi. La tendenza della seduta odierna sarà, probabilmente, quella delle prossime sedute. Se i prezzi dell’indice maggiore avranno la forza di tornare sopra i 25.000 punti, si potrà assistere a una settimana di recupero. Ma se questo non avverrà e i prezzi scendessero ancora, allora caleranno fino a 23.900/24.000 punti.

Approfondimento
Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te