3 borghi del Lazio da vedere assolutamente per una gita fuori porta a settembre

L’estate è quasi finita, così come le ferie. Settembre è di solito il mese in cui si riprendono le solite attività, magari con più entusiasmo ed energia. In questo periodo, però, le giornate ancora belle invogliano ad evadere.
L’entroterra italiano è ricco di posti belli da vedere e dove mangiare bene spendendo poco. Ad esempio, nel Lazio sono molti i paesini tranquilli dove respirare aria buona e visitare magari qualche attrazione.

Un borgo medievale nella natura

A circa 840 metri s.l.m. e nel Parco dei Monti Lucretili, in provincia di Rieti, sorge il borgo di Orvinio. È uno dei più belli d’Italia e conserva un’atmosfera tranquilla. Tra le vie e i punti panoramici si incontrano palazzi storici e chiese che custodiscono opere d’arte. Tra le tante, vi sono quelle del pittore Vincenzo Manenti.
Il borgo attrae anche per la presenza del castello. Della costruzione originaria rimangono tratti di mura e il maschio, la torre principale. Nei secoli il castello è stato ampliato e ristrutturato varie volte.

A Orvinio si può andare per una passeggiata rilassante ma anche per gustare le specialità locali a cui sono dedicate delle sagre. Ricordiamo il Polentone, con farina di mais, carne e verdure, le Sagne di farro all’aglione e i Cecamariti, una pasta fatta con il ferro da calza.
Per quanto riguarda il Parco naturale regionale dei Monti Lucretili, si possono fare delle escursioni nella natura di varia lunghezza e difficoltà.

3 borghi del Lazio da vedere assolutamente per una gita fuori porta a settembre

Sempre nel territorio reatino si può fare un giro tranquillo a Cottanello. Famoso per il marmo rosso, è un paese con pochi abitanti ma che riserva piacevoli momenti di relax e tesori di vario tipo. Pensiamo, ad esempio, all’eremo di San Cataldo incastonato nella roccia.
L’entrata del borgo coincide con la Porta del Regno, nei pressi poi si può percorrere la via del Corridoio, antico cammino di ronda. Oltre ai vari scorci paesaggistici, si può visitare la chiesa di Sant’Andrea. Stranamente da una sua parete esterna sporge il sarcofago del piccolo Emilio Paolo, appartenente alla nobile famiglia Orsini. Ricordiamo anche la villa romana con i suoi mosaici a poca distanza dal borgo.

Un posto da visitare in Ciociaria

Nella provincia di Frosinone, in Ciociaria, troviamo Belmonte Castello. Si trova su una rupe e oltre a qualche chiesa si possono vedere l’acquedotto romano, la cinta muraria con tre porte e la torre del castello che sorgeva nel borgo. Nei pressi di Belmonte si aprono due particolari voragini profonde circa 130 metri. Dal fondo si sente scorrere acqua e proviene un vento freddo. Il panorama comprende il territorio di Cassino e la valle di Cumino.
Questi 3 borghi del Lazio da vedere magari in un weekend sono posti dove trascorrere delle ore tranquille, lontano dal traffico e dallo smog.

Lettura consigliata

Sorge vicino Roma questo borgo medievale di fronte al mare con la sua fortezza, teatro di imprese antiche e moderne

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te