Uscita di vecchiaia a 67 anni possibile anche con le cosiddette pensioni quindicenni che richiedono solo 15 anni di contributi

Nella generalità dei casi, per avere diritto alla pensione di vecchiaia sono necessari almeno 20 anni di contributi al compimento dei 67 anni. Capita che al raggiungimento di questa età non tutti siano riusciti ad accumulare questi anni di contributi. Senza questo requisito contributivo, però, la pensione non spetta e l’unica alternativa resta quella di chiedere l’assegno sociale.

La normativa previdenziale, però, prevede alcune deroghe alla legge Fornero che permettono di accedere alla pensione anche con meno anni di contributi. L’uscita di vecchiaia 67 anni, quindi, è possibile anche utilizzando quelle che comunemente vengono chiamate pensioni quindicenni. Ovviamente è necessario essere in possesso di precisi requisiti per poterne approfittare.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

15 anni e tutte le opportunità

Le possibilità più conosciute per uscire con 15 anni di contributi a 67 anni sono, sicuramente, quelle offerte dalla riforma Amato del 1992. Le deroghe contenute in questa Legge sono essenzialmente tre e nello specifico:

  • la prima permette l’accesso alla pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi a chi li ha versati tutti prima della fine del 1992. In questo caso è essenziale non aver nessun contributo versato a partire dal 1993;
  • nella seconda deroga si prevede che sia possibile la pensione con 15 anni di contributi a chi è autorizzato al versamento dei contributi volontari. L’autorizzazione deve essere stata ottenuta entro la fine del 1992. Non è necessario aver versato i contributi volontari ma soltanto aver ottenuto l’autorizzazione;
  • la terza deroga invece è destinata a chi ha avuto carriere discontinue e frammentate. Possono accedere con 15 anni di contributi coloro che abbiano almeno un’anzianità contributiva di 25 anni. E che possano vantare per almeno 10 anni la non copertura delle 52 settimane di contributi necessarie all’annualità.

Uscita di vecchiaia 67 anni possibile anche con le cosiddette pensioni quindicenni che richiedono solo 15 anni di contributi

Quello che non tutti sanno è che anche la Legge Dini del 1995 prevede una possibilità di uscire dal lavoro con 15 anni di contributi. Ovviamente è sempre necessario aver compiuto 67 anni di età. In questo caso il pensionamento con meno di 20 anni di contributi è possibile esercitando la cosiddetta opzione contributiva che richiede:

  • meno di 18 anni di contributi versati al 1995;
  • avere contributi versati prima del 1996;
  • avere almeno 5 anni di contributi versati a partire dal 1996
  • 15 anni di contributi totali almeno.

Approfondimento

La pensione potrebbe valere oro per chi si trasferisce in questo Paese in cui si vive con pochissimo

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te