Un prezioso tutorial per creare uno splendido tavolino da caffè con bellissime piastrelle

Gli amanti del design e delle ultime tendenze in fatto di arredamento e decorazione lo sanno di certo. Sono prepotentemente tornate di moda le ceramiche tradizionali.

Forme e colori vivaci bilanciano perfettamente le linee pulite dello stile moderno o industriale. Gli amanti del fai da te possono quindi cimentarsi con piacere in un semplice tutorial per decorare un tavolino da caffè con mattonelle di ceramica colorate.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Un prezioso tutorial per creare uno splendido tavolino da caffè con bellissime piastrelle

Se non si possiede una taglierina per piastrelle, sarà meglio sceglierle della dimensione giusta del piano del tavolino.

In alternativa si possono prendere i mosaici, molto semplici da tagliare anche con un semplice cutter.

Vediamo cosa ci occorre:

  • tavolino di recupero con superficie quadrata o rettangolare;
  • mattonelle o mosaici;
  • colla flessibile per piastrelle;
  • fondo ad acqua per legno;
  • stucco flessibile per le fughe;
  • spatola apposita per stendere la colla;
  • spugna;

Tutti i materiali necessari si possono acquistare in qualsiasi centro fai da te. Quando parliamo di colla flessibile o stucco flessibile, dobbiamo sapere che intendiamo quei prodotti adatti al legno. Poiché il legno è un materiale “vivo” cioè che si può alterare, sarà meglio utilizzare fissanti adatti che abbiano il giusto grado di “flessibilità” appunto.

Si può cominciare

Non è necessario levigare la superficie del tavolino, basterà stendere uno strato di fondo ad acqua. È l’aggrappante per fare aderire meglio la colla. Una volta asciugato, si stende uno strato di colla con la spatola apposita.

Si deve stare bene attenti a non lasciare punti vuoti. Lo strato dovrà essere di 3 mm circa. La colla impiegherà molte ore per indurirsi ma si hanno circa 10 minuti per lavorarla, perciò è meglio fare questa operazione con la massima cura.

Incollare le piastrelle

L’errore più comune è quello di metterle così vicine da non lasciare la fuga che deve essere di almeno 1 mm. Non comprimiamo col peso per farle aderire meglio alla superficie. Semmai utilizziamo una riga o un’assicella di legno per livellarle delicatamente e impedire che qualcuna rimanga sollevata specie se si tratta di mosaici.

Lo stucco

Il lavoro è quasi terminato. Rimane la fase più piacevole. Quella di riempire le fughe con lo stucco. Ricordiamoci di sceglierlo del colore che meglio si intona alle piastrelle.

Quindi stendiamone una quantità generosa su tutta la superficie. Dopodiché con una spugna inumidita togliamo l’eccesso, lasciando il prodotto solo nelle fughe. Attendiamo qualche istante e quando si sarà formata una patina di polvere bianca vorrà dire che lo stucco si sta asciugando. È il momento di lavare il piano del tavolino prima che si indurisca.

Il consiglio

Abbinare questi pezzi di arredamento unici è molto semplice soprattutto se li collochiamo all’esterno. Resisteranno alle intemperie e creeranno un bellissimo angolo per le merende in giardino. Sarà stato possibile grazie a un prezioso tutorial per creare uno splendido tavolino da caffè con bellissime piastrelle decorate.

Approfondimento

Perché d’ora in poi questo accessorio non verrà più buttato via ma servirà per decorare terrazzi e giardini

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te