Tutto quello che bisognerebbe fare a un’orchidea se si vuole una pianta bella e rigogliosa  

Mettiamo qui insieme tutta una serie di consigli che possono risultare utili per far crescere nel modo giusto le nostre orchidee. Ecco allora tutto quello che bisognerebbe fare a un’orchidea se si vuole una pianta bella e rigogliosa

La giusta temperatura

Le orchidee sono originarie della fascia tropicale, una zona del mondo dove le temperature si mantengono abbastanza costanti. Proprio per questo bisogna assolutamente rispettare l’intervallo di temperatura a cui sono abituate.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Un’orchidea non dovrebbe mai avere una temperatura inferiore ai 15 – 16 gradi e non dovrebbe mai superare i 24. È vero però che ogni specie poi segue le sue regole. Un errore che non bisogna fare con l’orchidea è di portarla fuori al terrazzo, perché forse fa caldo, o perché così prende un po’ d’aria. L’orchidea ama la sua temperatura e il suo ambiente.

La giusta luce

Essendo una pianta di sottobosco non ama la luce diretta del sole. Perciò mai accanto alle finestre dove batte il sole. Ma neppure ama le zone ombrose, al contrario ama la luce, anche forte, ma sempre indiretta.

Durante la notte invece l’orchidea, per non avere problemi, ha bisogno di buio. Perciò lì dove posizioniamo la pianta, assicuriamoci che non arrivi luce durante la notte. È molto importante per il suo ciclo vegetativo, rispettare le condizioni di luce dell’orchidea.

Tutto quello che bisognerebbe fare a un’orchidea se si vuole una pianta bella e rigogliosa

Ecco la voce annaffiatura e concime. Abituata ad aggrapparsi al tronco degli alberi da sottobosco cresce con un terriccio raccolto come si può, che per questa piantina tropicale deve essere grossolano e ben spaziato.

Poiché molte sono provviste di radici aeree, non hanno bisogno di grandi quantità d’acqua, ma piuttosto di una certa umidità costante. Le radici aeree hanno la possibilità di prendere acqua anche dalla semplice umidità presente nell’aria.

La pianta non ha bisogno di molto concime, anzi è sempre consigliato darne poco e solo ogni 15 giorni durante il periodo di fioritura.

Invaso

Se non si è deciso di far crescere l’orchidea in un panetto da appendere allora si è scelto un vaso. È meglio utilizzarne uno trasparente e anche forato così da favorire le radici aeree nella loro funzione.

Seguiamo questi semplici consigli e avremo delle belle orchidee da far ammirare in casa.

Consigliati per te