Tutti possono piantare così e in modo semplice i gerani in modo da far crescere fiori talmente rigogliosi e colorati da far invidia al miglior vivaista

Sulle prime, si potrebbe pensare, si fa prima a comprarli. Ma l’acquisto a intervalli di tempo non garantisce fiori omogenei per dimensioni e colore. Soprattutto, a voler andare di fino, per tonalità. Quindi l’unico modo per avere gerani uniformi nel colore è ricorrere alla talea.

Quando farlo

Il periodo migliore per l’operazione di innesto è la primavera o i primi giorni di autunno. La procedura è semplice e alla portata di tutti. La prima azione da compiere è quella di scegliere una pianta di geranio rigogliosa, dall’aspetto sano che, appunto, viene voglia di riprodurre.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Attenzione al taglio

Andiamo a recidere le talee (i rametti) che intendiamo piantare ex novo. Di solito vengono scelte le parti di punta e devono avere almeno due o tre nodi. Eliminiamo eventuali infiorescenze. Il taglio è da effettuare in senso obliquo, preferibilmente con forbici da giardino preventivamente disinfettate. La lama deve essere sterile. La lunghezza della talea scelta può variare dai 10 ai 15 centimetri.

Per una giornata, la talea va lasciata riposare all’ombra. Il giorno successivo procederemo con la nuova piantagione. Il meccanismo è semplice al punto che tutti possono piantare così e in modo semplice i gerani in modo da far crescere fiori talmente rigogliosi e colorati da far invidia al miglior vivaista.

Procuriamoci una vaschetta o un vaso di medie-piccole dimensioni. Modello vaschetta gelato, per capirci. Anche questo deve essere ben pulito.

La base di terriccio

Riempiamo il vasetto con il terriccio senza comprimerlo. Potremmo preparare una base di torba e sabbia fine mischiati. Procediamo e inseriamo le nostre talee: una per ogni vasetto e premiamo leggermente. Le nuove piantagioni vanno, poi, bagnate leggermente. Importante non esagerare per evitare possano marcire.

Il momento delicato è quello della copertura. In sostanza, la talea messa a dimora si copre con uno strato di tessuto non tessuto che consente di proteggere le talee dagli sbalzi di temperature. I vasi vanno mantenuti sempre umidi ma non inzuppati d’acqua.

Dopo circa 30-35 giorni si formeranno le prime radici. A questo punto possiamo trapiantare la talea in un vaso più grande.

Seguendo queste semplici indicazioni tutti possono piantare così e in modo semplice i gerani in modo da far crescere fiori talmente rigogliosi e colorati da far invidia al miglior vivaista.

Consigliati per te