Telecom Italia festeggia i conti del 2023 con un forte rialzo dei prezzi e dei volumi

Telecom Italia festeggia i conti del 2023 con un forte rialzo dei prezzi e dei volumi

Dopo la pubblicazione dei dati , Telecom Italia festeggia i conti del 2023 con un forte rialzo dei prezzi e devi volumi. Eppure il quadro sul titolo non si è chiarito. Rimangono, infatti, molte incertezze e le quotazioni non hanno ancora deciso se muoversi al rialzo o al ribasso.

In conti del 2023 per la società di telefonia

Telecom Italia ha chiuso il 2023 con un aumento dei ricavi del 3,1% a 16,3 miliardi di euro, con una crescita evidente dei ricavi da servizi in Italia. L’Ebitda del gruppo è cresciuto del 5,7% a 6,4 miliardi di euro, confermando un trend positivo per il secondo anno consecutivo e in linea con le previsioni.

Nel quarto trimestre, i ricavi complessivi del gruppo sono cresciuti dell’1,9% a 4,3 miliardi di euro, con un aumento dei ricavi da servizi a 4 miliardi di euro (+3%), trainati dalla performance in Brasile e dal mercato domestico italiano che torna a crescere dopo 22 trimestri. L’Ebitda nel quarto trimestre è aumentato del 6,8% a 1,6 miliardi di euro, con una crescita sia nella Business Unit Domestic per il terzo trimestre consecutivo (+5,5%) sia in Tim Brasil (+9,5%).

L’Indebitamento Finanziario Netto di Telecom Italia è aumentato a 25.656 milioni di euro al 31 dicembre 2023, mentre l’Indebitamento Finanziario Netto rettificato – After Lease è salito a 20.349 milioni di euro. L’Ebitda organico, al netto della componente non ricorrente, è stato di 6,4 miliardi di euro, mentre l’Ebitda del gruppo per l’intero anno 2023 è stato di 5,710 miliardi di euro (+6,8% in termini reported, +5,7% in termini organici). Gli eventi non ricorrenti includono costi per il personale e oneri connessi principalmente a contenziosi e sanzioni regolatorie.

Telecom Italia festeggia i conti del 2023 con un forte rialzo dei prezzi e dei volumi: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Telecom Italia (MIL:TIT) ha chiuso la seduta del 14 febbraio a quota 0,2750 €, in rialzo dell’1,93% rispetto alla seduta precedente.

Più che il risultato finale è interessante analizzare quanto accaduto nel corso della seduta. Le quotazioni, infatti, sono arrivate a guadagnare circa il 6% prima di chiudere con un rialzo di circa il 2%. Per chi vuole vedere il bicchiere mezzo pieno si potrebbe dire che comunque le quotazioni si sono lasciate alle spalle il supporto in area 0,2685 €. Viceversa, si potrebbe notare che la resistenza in area 0,2855 € ha tenuto alle pressioni rialzista.

In definitiva, quindi, la situazione è ancora molto incerta e solo la rottura di uno dei due livelli indicati potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

Situazione incerte per gli indicatori sul titolo Telecom Italia

Situazione incerte per gli indicatori sul titolo Telecom Italia

Lettura consigliata 

Ribasso dei mercati o falso segnale?

Consigliati per te

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sui commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Commenta ora l'articolox