Sul Bonus TV scatta la corsa contro il tempo per il televisore da buttare o per comprare il decoder

tv

Per gli incentivi statali, quelli che sono legati all’acquisto di decoder o di televisori in vista del passaggio definitivo al nuovo digitale terrestre, nei giorni scorsi erano circolati i rumors. Quelli relativi ad un esaurimento delle risorse.

E puntuale è arrivata la conferma da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. Anzi, dell’ex MiSE visto che ora, con il Governo di centrodestra, ha preso la nuova denominazione. Quella di Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Ufficialmente, infatti, il prossimo 12 novembre del 2022, alle ore 23:59, la piattaforma per il rilascio degli incentivi statali non sarà più attiva. A confermarlo con una nota è stato proprio il Ministero delle Imprese e del Made in Italy che, pur tuttavia, ha fatto sapere di essersi già adoperato per la richiesta di rifinanziamento.

Sul Bonus TV scatta la corsa contro il tempo, fino al prossimo 12 novembre

Il Ministro Adolfo Urso, infatti, ha dichiarato che, in vista della prossima Legge di Stabilità, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy chiederà il rifinanziamento della misura. Precisamente, dei due incentivi statali. Uno per l’acquisto di decoder o di televisori con ISEE. E quello senza ISEE che offre un contributo alla rottamazione fino ad un massimo di 100 euro.

Detto questo, per chi non vuole aspettare, sul Bonus TV scatta la corsa contro il tempo. Ovverosia per comprare il decoder o un televisore di nuova generazione prima che la piattaforma di prenotazione, come sopra indicato, chiuda i battenti anche se temporaneamente.

Resta attiva invece la misura relativa al decoder gratis a domicilio

Nessuna scadenza imminente, invece, per la misura che, denominata Bonus Decoder a Domicilio, permette agli over 70 di ricevere gratis il decoder compatibile con il segnale del nuovo digitale terrestre. In particolare, la misura su richiesta è accessibile da parte dei pensionati che, in regola con il canone RAI, hanno ai fini INPS un trattamento pensionistico che non supera la soglia dei 20.000 euro. A consegnare il decoder a domicilio sarà il Gruppo Poste Italiane.

Attenzione a tutti i canali televisivi che trasmetteranno in HD dal 21 dicembre

Per quel che riguarda inoltre il passaggio al nuovo digitale terrestre, ricordiamo che la fase finale scatterà dall’1 gennaio prossimo. Ma attenzione alla data del 21 dicembre del 2022. Quando finirà l’era dei canali televisivi trasmessi con la codifica MPEG-2. Una codifica che, infatti, sarà dismessa. Si passerà MPEG-4 con tutti i canali che trasmetteranno in HD. Quindi, dal 21 dicembre prossimo tutti i televisori più vecchi, che non supportano l’HD, saranno inutilizzabili.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te