Sorprendente il motivo per cui tutti stanno conservando le bucce di cipolla e il risultato sarà strabiliante

La cipolla è un ortaggio che troviamo tutto l’anno. Come l’aglio, dona quel tocco di sapore in più ai piatti, ma la sua utilità non si limita solo a questo. Infatti, sarebbe un toccasana per la nostra salute. Secondo la scienza, se consumata cruda, la cipolla contribuirebbe a ridurre colesterolo cattivo e altri valori.

Come anticipato, la cipolla è versatile in cucina. In pratica si utilizza quasi in ogni piatto. Basti pensare alla salsa di pomodoro che, senza la cipolla, non avrebbe lo stesso gusto. Il soffritto di cipolla, infatti, rappresenta il segreto di ogni pietanza.

Tuttavia, la cipolla non è versatile solo in ambito culinario. Della cipolla non si butta via niente e ce ne renderemo conto molto presto. Infatti anche la sua buccia può essere preziosa, soprattutto nell’ambito del giardinaggio.

Addio all’infestazione

Sorprendente il motivo per cui tutti stanno conservando le bucce. Il destinatario? Il nostro orto. Ebbene sì, le bucce di cipolla sono delle grandi alleate, poiché ci aiuteranno ad eliminare l’infestazione da parassiti. Afidi, cocciniglia, lumache, cimici verdi, zanzare e chi più ne ha più ne metta sono i responsabili della rovina del nostro orto.

Questi parassiti infestano alberi da frutto, piante e ortaggi e le tracce della loro presenza sono evidenti. Ma con le bucce di cipolla non solo allontaneremo i parassiti in modo naturale, ma rinvigoriremo il nostro intero spazio verde.

Grazie alle proprietà benefiche delle cipolle, contenute anche nelle bucce, il nostro orto sarà rigoglioso, poiché l’azione delle bucce donerà nuova linfa sia alle piante che agli ortaggi. Basta sotterrare le bucce di cipolla nell’orto e il gioco è fatto.

Sorprendente il motivo per cui tutti stanno conservando le bucce di cipolla e il risultato sarà strabiliante

Per tenere lontani i parassiti si consiglia di sotterrare le bucce non in profondità. Per nutrire ortaggi e piante, invece, consigliamo di interrare le bucce prima della semina di una nuova pianta. In questo modo, prenderemo due piccioni con una fava, come si suole dire.

Da una parte il nostro orto sarà rigoglioso e sano, dall’altra questo trucchetto lo salverà dall’infestazione. Tuttavia, per un risultato strabiliante si consiglia anche di mettere le bucce in acqua, all’interno di uno spruzzino.

Se, comunque, notiamo che le nostre piante sono ormai malate, oltre alle bucce di cipolla esiste un rimedio della nonna insolito ma geniale. L’antibiotico ad uso umano per le infezioni delle vie respiratorie sarebbe un efficace metodo per curare le piante.

Basta diluire una compressa in una bottiglia da 1l e innaffiare il terreno. La bottiglia, però, non deve essere usata interamente. Si può conservare per una seconda volta, trascorsi un paio di giorni. La pianta tornerà ad essere come prima, nonostante ci voglia un po’ di tempo.

Lettura consigliata

Il segreto per avere la pianta di Padre Pio sempre rigogliosa e dai colori vivaci è questo concime naturale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te