Sono uscite le regole scritte per partecipare ai concorsi pubblici durante l’emergenza sanitaria ed ottenere il lavoro tanto desiderato

L’emergenza sanitaria non è ancora terminata e le disposizioni per accedere ai concorsi devono necessariamente tenerne conto. Possiamo finalmente chiarirci le idee adesso che sono uscite le regole scritte per partecipare ai concorsi pubblici durante l’emergenza sanitaria ed ottenere il lavoro tanto desiderato.

Concorsi in presenza a partire da quando

Il Governo prevede che si possano avere nuovamente selezioni in presenza a partire dal 3 maggio. La normativa in materia è contenuta nel Decreto Legge 44 del 2021. Per diminuire le occasioni di affollamento ed assembramento, la norma prevede che alcuni concorsi non siano preceduti da preselezioni. Nei casi in cui è possibile i candidati saranno valutati solo sulla base del curriculum. Se invece è necessaria una prova selettiva ci sono precise indicazioni a cui attenersi.

Le norme a cui i candidati devono attenersi

I candidati devono presentarsi alla selezione mostrando l’esito del test rapido o test molecolare per dimostrare di non essere affetti da Covid. Occorre che il test sia stato effettuato massimo 48 ore prima del concorso.

Ci sono altre cose da sapere ora che sono uscite le regole scritte per partecipare ai concorsi pubblici durante l’emergenza sanitaria ed ottenere il lavoro tanto desiderato.

Ancora obblighi per i candidati

I candidati devono anche compilare il modulo con cui dichiarano di non avere febbre né altri sintomi, e di non essere soggetti a misure come la quarantena o il divieto di allontanamento dal Comune.

Dovranno indossare una mascherina FFP2 che sarà distribuita dall’amministrazione gratuitamente. Se non rispetta tutte queste prescrizioni il candidato non sarà ammesso alla selezione.

La durata delle prove

La selezione potrà durare massimo 60 minuti per evitare che l’assembramento si protragga troppo a lungo. Inoltre i candidati non potranno consumare cibi o bevande durante la prova. Questo per evitare che debbano togliere la mascherina, che invece deve essere tenuta stabilmente sul volto per tutta la durata dell’esame. Per contenere i tempi in 60 minuti le prove avverranno per test a risposta multipla e non con tema scritto che richiederebbe più tempo. Le occasioni di lavoro sul piatto sono veramente tante e finalmente i concorsi sono sbloccati.

Consigliati per te