Siamo già ricchi se possediamo uno di questi vecchi francobolli da lettera 

Alcuni francobolli che si possono trovare sulle vecchie lettere valgono una vera fortuna. Perché allora non controllare visto che la maggior parte di questi francobolli sono trovati per caso? Così siamo già ricchi se possediamo uno di questi vecchi francobolli da lettera.

Perché alcuni francobolli sono rari

Ci sono due tipi di rarità nei francobolli. La prima dipende dal numero limitato di esemplari in circolazione. Un francobollo comune di cui ne sono rimasti pochi esemplari fa aumentare di molto il suo valore. Così come ce ne sono alcuni che oltre ad essere rari, riportano un errore di stampa, come ad esempio il colore o un disegno errato. Vediamo qualche francobollo raro che se trovato, potrebbe fare la nostra fortuna.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Il trittico della crociera Nord Atlantica

È un’emissione composta da 3 francobolli che, se allineati, creano una figura. Fu stampata nel 1933 dal Regno d’Italia, in occasione della traversata dall’Italia all’America di una squadriglia aerea comandata dal generale Italo Balbo. Il francobollo del volo di ritorno, con la scritta stampata sopra, in effetti per una mancata autorizzazione non entrò mai in circolazione, pur essendone stati stampati 500.

Questo trittico ha un valore attuale è di 60.000 euro.

Il Trinacria o Mezzo tornese azzurro

Proprio l’anno prima dell’Unità d’Italia fu emesso dal Regno delle due Sicilie, un francobollo noto come Trinacria. È un francobollo rossastro e quadrato, che riporta un cerchio diviso in 3 parti uguali. Sulla prima il simbolo della Sicilia quello delle 3 gambe. Poi quello di Napoli rappresentato da un cavallo e sul terzo quadrante i 3 gigli simbolo dei Borboni.

Ne esiste una versione azzurra, chiamata Mezzo tornese azzurro, che ha un valore di circa 380.000 euro.

Il Gronchi rosa

Siamo già ricchi se possediamo uno di questi vecchi francobolli da lettera e tra questi c’è il famosissimo Gronchi rosa. In occasione nel 1960 del viaggio del Presidente Giovanni Gronchi in America Latina, furono emessi 3 francobolli. Ognuno di colore diverso ma con lo stesso disegno: al centro un aereo, a destra l’Italia e a sinistra l’America Latina, con in evidenza la Nazione dove si sarebbe recato il Presidente.

Di fatto il disegnatore dell’esemplare del Perù aveva utilizzato un atlante non aggiornato e così i francobolli dal colore rosa, furono ritirati dal commercio, a causa dei confini sbagliati.

Oggi questi esemplari hanno un valore che si aggira dai 600 ai 900 euro.

Alcuni consigli

Se pensiamo di aver trovato un esemplare antico e forse raro, su qualche vecchia lettera, facciamolo controllare da un esperto in filatelia. In Italia il punto di riferimento è Bolaffi.

Se invece vogliamo acquistare un francobollo, allora bisogna fare attenzione ai falsi. Il parere di un esperto è importante per evitare truffe.

In ogni caso il mondo della filatelia a volte riserva delle gradite sorprese e siamo già ricchi se possediamo uno di questi vecchi francobolli da lettera.

Ecco un articolo sulle banconote in euro ma che valgono molto.

Consigliati per te