Si può detrarre l’acquisto del materasso con il bonus mobili 2021 dell’Agenzia delle Entrate?

Non si può certo dire con esattezza ogni quanto tempo andrebbe sostituito il vecchio materasso con un nuovo. Ma sicuramente è una buona abitudine cambiarlo con una certa frequenza dal momento che ci trascorriamo su almeno 7/8 ore della nostra giornata. E per quanto ci si possa impegnare ad esporlo all’aria e ad igienizzarlo resterà pur sempre il rifugio preferito di acari e dermatofagoidi. Soprattutto i soggetti allergici si chiedono se esistono agevolazioni e si può detrarre l’acquisto del materasso con il bonus mobili 2021 dell’Agenzia delle Entrate.

E ciò perché anche con il bonus elettrodomestici 2021 i contribuenti hanno l’opportunità di comprare nuovi apparecchi che garantiscono un risparmio energetico. Rimandiamo i Lettori all’articolo “L’Agenzia delle Entrate chiarisce come ottenere sconti del 50% sull’acquisto di lavatrici, frigoriferi, lavastoviglie e grandi elettrodomestici”. Chi invece intende sbarazzarsi di un vecchio materasso si chiede se sia necessario munirsi di certificato medico per poter fruire di facilitazioni fiscali. O se in alternativa si può detrarre l’acquisto del materasso con il bonus mobili 2021 dell’Agenzia delle Entrate. Quando si soffre di mal di schiena, di dolori cervicali o di specifiche discopatie risulta necessario comprare un materasso ortopedico.

Si può detrarre l’acquisto del materasso con il bonus mobili 2021 dell’Agenzia delle Entrate

Non solo i contribuenti cui il medico curante attesti tramite certificato il bisogno di un materasso ortopedico hanno diritto alle detrazioni fiscali. Anche chi volesse acquistare un tradizionale materasso antiacaro senza specifiche caratteristiche sanitarie può ottenere rimborsi IRPEF. Può infatti godere degli sgravi fiscali previsti dal bonus mobili 2021 che garantisce una detrazione pari al 50% su un materasso nuovo. Persino l’eventuale acquisto di reti per materassi rientra nei beni che si possono portare in detrazione con il bonus mobili. Il limite di spesa massimo detraibile per l’anno 2021 corrisponde a 16.000 euro con l’inclusione  dell’IVA.

Ma conviene chiarire che l’importo della spesa è detraibile solo se il contribuente effettua lavori di ristrutturazione su un bene immobile. Pertanto il proprietario di un’abitazione che avvia interventi di edilizia e che compra nuovi mobili e tra questi il materasso, come anche reti nuove, ottiene la detrazione del 50%. Tuttavia è possibile comunque godere di una facilitazione fiscale del 19% anche senza lavori di ristrutturazione qualora si abbia bisogno di materassi ortopedici e reti ergonomiche. In tal caso occorre recarsi dal proprio medico per farsi rilasciare un certificato attestante la necessità di ricorrere ad un presidio medico.

Consigliati per te