Se il nostro smartphone è compreso tra alcuni modelli allora è vulnerabile e a rischio virus

I sistemi operativi Android sono i più vulnerabili ai virus. I ricercatori hanno scoperto che l’87% di tutti i telefoni Android è esposto ad almeno un virus e che potrebbero essere violati semplicemente con un sms.

Se ci ritrovassimo un virus nel telefono, la prima cosa che ci verrebbe in mente sarebbe un ripristino delle impostazioni di fabbrica, ma in questo caso perderemmo tutti i dati, se non abbiamo una copia del backup.

I malware Android sono diversi. Elencheremo le minacce più comuni.

Quali sono i virus a cui i telefonini sono più esposti

Se il nostro smartphone è compreso tra alcuni modelli, allora è più vulnerabile ad alcuni virus.

Il ransomware  blocca i nostri dispositivi e ci costringe a pagare un riscatto in criptovalute per recuperare i propri dati e sbloccarlo.

Lo spyware è un virus spia che monitora segretamente le attività degli utenti senza autorizzazione. Di solito sono travestiti da giochi e inducono gli utenti a installarli.

I worms sono progettati con la capacità di auto-replicarsi all’infinito. Sono il tipo più aggressivo di virus Android. Di solito vengono trasmessi tramite SMS o e-mail.

I trojan sono i virus più diffusi che si nascondono in app popolari e perfettamente legali, quindi gli utenti possono essere facilmente indotti a scaricarne uno. Sono distruttivi perché rubano informazioni sugli utenti e sui suoi dati sensibili, come quelli bancari.

Se il nostro smartphone è compreso tra alcuni modelli allora è vulnerabile e a rischio virus

Il pericolo incombe sui Samsung Galaxy S22 e sui Google Pixel 6. Secondo quanto emerso, ad oggi, il problema affligge tutti i devices Android che supportano la versione 5.10 del kernel. A proposito di modelli di smartphone, ci sono alcuni più adatti alle persone che sono più in là con l’età.

Se vogliamo verificare che il nostro telefono sia a rischio oppure no, basta andare in “Impostazioni”, “Informazioni sul telefono” e “Versione di Android”. In questo modo scopriremo il programma supportato.

Al momento non è ancora stato spiegato perché questo problema è più diffuso su questi 2 telefoni e a questo punto spetta a Google provvedere a risolvere il problema.

Nelle prossime settimane dovrebbe arrivare un annuncio direttamente da Mountain View. Nel frattempo prestiamo attenzione ai virus che potremmo scaricare, facendo attenzione a non installare app al di fuori di Google Play Store, perché questo è il modo più comune per infettare accidentalmente il proprio smartphone con malware.

Circa la metà dei dispositivi Android rischia di installare app false e clonate, che sembrano quasi identiche a quelle originali e che, non si sa come, possono essere scaricate anche dagli store ufficiali. Quindi bisogna prestare più che la solita attenzione.

Lettura consigliata

WhatsApp implementerà una nuova funzione che tutti aspettavano e che servirà a proteggere maggiormente la nostra privacy

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te