Se abbiamo deciso di avere un orto, ecco le 5 verdure più facili da coltivare

Gli orti hanno diverse forme e dimensioni, da poche piante in vaso ad ampi spazi nel cortile di casa o in zone dedicate. Quale che sia il nostro caso, ci sono diverse ragioni che ci spingono a creare un orto tutto nostro. Il giardinaggio è un’attività facile da intraprendere, le linee guida offerte sono numerose. E insieme al vantaggio di avere sempre a disposizione verdure fresche, fiori colorati, piante sempreverdi ed erbe aromatiche, ci sono molti altri benefici. Alcuni di questi non aspettano neanche che le piante fioriscano, ma sono immediati.

I benefici di avere un orto

Tanto per iniziare, il giardinaggio è un ottimo antistress grazie a una combinazione di fattori straordinari: l’esposizione all’aria fresca e alla luce del sole, la ripetitività rilassante di alcune azioni e persino il contatto con batteri innocui nel terreno che aiutano a rilasciare serotonina nel cervello. Inoltre, il giardinaggio e il lavoro in giardino costituiscono attività fisica di intensità moderata, di cui tutti abbiamo bisogno ogni giorno (per almeno 30 minuti).  Questi fattori insieme (riduzione dello stress, attività fisica, stare all’aperto) possono contribuire a dormire di più e meglio. Infine se mangiamo quello che produciamo con le nostre mani, avremo un’alimentazione più sana ed equilibrata.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Quindi, se abbiamo deciso di avere un orto tutto nostro, ecco le 5 verdure più facili da coltivare. È molto più semplice di quanto ci si potrebbe aspettare. Per cominciare, abbiamo bisogno di un paio di vasi o un pezzo di terra. Daremo un contributo alle porzioni giornaliere di frutta e verdura alla nostra famiglia.

Se abbiamo deciso di avere un orto, ecco le 5 verdure più facili da coltivare

Avviamo il nostro orto con cinque tra le verdure più facili e gratificanti con cui iniziare. Non occuperanno troppo spazio, ma ci daranno una deliziosa scorta di prodotti freschi. Ecco le piante con cui iniziare:

  • Foglie di insalata: un pacchetto di semi di lattuga da 1,40 euro potrebbe produrre ben 16 sacchetti di insalata, per un risparmio nella spesa di circa 24 euro. Le foglie di insalata sono facili da coltivare sia nel terreno sia nei vasi;
  • Zucchine: dovremmo essere in grado di ottenere fino a 30 frutti da una singola pianta. Le zucchine sono perfette per essere piantate in contenitori.  Annaffiamole bene e raccogliamo regolarmente i frutti. I fiori poi possono essere mangiati e hanno un ottimo sapore quando farciti e fritti;
  • Fagioli: i fagioli rampicanti sono facili da coltivare, crescono per mesi se raccogliamo i fagioli regolarmente ogni 2/3 giorni. Freschi, hanno un sapore assolutamente migliore rispetto ai confezionati;
  • Pomodori: sono un’ottima scelta da coltivare sia nel vaso, in uno spazio ben illuminato, sia nel terreno. I pomodori sono facili da coltivare, preferibilmente da marzo. Lasciamo che i frutti maturino completamente al sole per goderne il massimo del sapore;
  • Patate: sono facili da coltivare, nel terreno ma anche in vaso. Le varietà precoci possono essere piantate a fine marzo, e le altre seguono ad aprile. Avremo un sacco di patate novelle delle dimensioni di un uovo.

Non preoccupiamoci troppo presto di piantare sedano, rapa e finocchio. Sono sfide anche per i giardinieri più esperti.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te