Schizzano alle stelle i rincari della bolletta della luce e del gas, ma esiste un modo per risparmiare anche grazie a una app

Il 2022 porterà dei rincari in bolletta che metteranno in crisi gran parte delle famiglie e delle piccole attività imprenditoriali. 55% per la luce, quasi 42% per il gas. L’incremento sensibile del costo delle materie prime ha causato un aumento in tutta l’Europa. L’Italia, che storicamente ha pochissima produzione di queste materie prime, sarà tra i Paesi in cui questi rincari si faranno sentire maggiormente.

Ecco allora che il Governo Draghi, con la nuova manovra, ha stanziato oltre 3 miliardi di euro per far fronte a questa vera e propria emergenza. Soprattutto perché, poi, a cascata, aumenteranno anche altri prezzi. Il provvedimento da solo, però, non basterà. È inevitabile iniziare a pensare, se già non lo si fosse fatto, a come risparmiare nell’uso di luce e gas. In parte lo abbiamo già visto: ecco come riscaldare velocemente tutta la casa con 10 astuzie pratiche che fanno risparmiare in bolletta.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Schizzano alle stelle i rincari della bolletta della luce e del gas, ma esiste un modo per risparmiare anche grazie a una app

Oggi approfondiremo questo tema con altri consigli. Il primo è quello di usare assolutamente un comparatore di offerte. Esistono diversi siti e diverse app dove si possono confrontare le offerte dei vari operatori sul mercato, mettendole a confronto con i costi che si sostengono in bolletta. SosTariffe, il portale di riferimento italiano proprio sul confronto tra le tariffe, ha lanciato una app molto semplice in cui, con pochi click, si possono comparare tutte le offerte dei gestori. Non solo, anche il sito Arera, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, offre questa possibilità. Quest’ultima è un’autorità amministrativa indipendente istituita con la legge n. 481 del 1995. Si legge sul loro sito che essa è garante nei confronti dei consumatori di energia, della promozione della concorrenza e dell’efficienza dei servizi di utilità pubblica.

Il mercato libero

Tramite questi due metodi è possibile individuare, sul mercato libero, il gestore che possa offrire il prodotto migliore per le nostre esigenze al minor prezzo. Il termine per il passaggio verso il mercato libero è stato rinviato a gennaio del 2024, ma già adesso è possibile portarsi avanti per valutare le offerte. Inoltre, già oggi è possibile usufruire di piccoli sconti, facendo determinate scelte. Per esempio, passando alla bolletta digitale si ha un piccolo risparmio, oppure scegliendo lo stesso gestore per luce e gas. Magari associandolo al nome di un amico che precedentemente aveva fatto la stessa scelta. Con il “presenta un amico”, infatti, ci si possono garantire degli sconti, oltre che far ottenere all’amico delle tariffe agevolate per un certo periodo di tempo.

Ecco che schizzano alle stelle i rincari della bolletta della luce e del gas, ma esiste un modo per risparmiare anche grazie a una app. Sos Tariffe e Arera, ma non solo, permettono di comparare le offerte per cercare la migliore per sé e la propria famiglia, oltre che per la propria casa. Per cercare di limitare al massimo l’incidenza di un aumento dei prezzi che sarà uno dei principali problemi del 2022.

Consigliati per te