Rughe precoci, pelle screpolata e colorito spento potrebbero essere le spie di un disturbo che si può prevenire anche con questi alimenti

Quando la pelle è fragile e sottile, disidratata e poco elastica probabilmente è perché abbiamo la pelle secca. Scegliere la propria pelle non è possibile, ma intervenire per migliorarla sì. In giovane età la pelle secca può essere quasi un vantaggio perché non conosce brufoli e punti neri, ma con il passare degli anni invecchia più rapidamente e mostra con evidenza i segni dell’età. Rughe d’espressione e zampe di gallina segnano impietose il viso perché la pelle trattiene poca acqua.

I cibi amici della pelle

Come possiamo aiutare la nostra pelle? Molti pensano che si possa intervenire solo dall’esterno con trattamenti estetici e cosmetici, ma in realtà possiamo introdurre attraverso l’alimentazione tanti nutrienti che aiutano la pelle a rimanere bella ed elastica. Bere molta acqua è una raccomandazione che ci viene fatta molto spesso e per diversi motivi. L’acqua dovrebbe essere assunta nella quantità di circa 2 litri al giorno, ma può essere in parte sostituita da frullati e spremute, estratti e centrifugati di frutta e verdura che sono ricchi di vitamine. Anche il vino rosso può aiutarci, ma solo se bevuto in piccole quantità.

Ci sono alcune vitamine in particolare che fanno bene alla pelle. La vitamina A sicuramente, che troviamo in frutta e verdura di colore arancione come carote, zucca e albicocche. Poi la vitamina C, contenuta negli agrumi, nelle verdure e negli ortaggi freschi come lattuga, spinaci e broccoli, solo per fare un esempio. La vitamina E, contenuta nell’olio di germe di grano. E infine le vitamine del gruppo B, che troviamo prevalentemente nella carne, nel pesce e nei latticini in generale.

Rughe precoci, pelle screpolata e colorito spento potrebbero essere le spie di un disturbo che si può prevenire anche con questi alimenti

Un altro importante elemento per la bellezza della pelle sarebbe il coenzima Q10, un antiossidante naturale presente in molti cosmetici, che possiamo introdurre nel nostro organismo mangiando la pasta integrale e il germe di grano. Infine un ruolo importante nella prevenzione della pelle secca spetterebbe ai grassi, quelli definiti volgarmente buoni. Li troviamo nell’olio extravergine di oliva e nella frutta secca come mandorle, noci e nocciole. Ne sono ricchi anche i pesci grassi come il salmone, il tonno o il pesce azzurro, per fare solo degli esempi. Anche i legumi come i fagioli o alcuni frutti, come l’avocado, ne sarebbero una buona fonte. Così come i cereali, gli oli essenziali e il tuorlo d’uovo. Questi grassi sarebbero importanti per dare alla pelle il giusto apporto lipidico e dovrebbero entrare nella nostra dieta abitualmente. Potremmo in questo modo contrastare e ridurre rughe precoci, pelle screpolata e colorito spento.

Lettura consigliata

Altro che dentifricio e bicarbonato, il segreto per eliminare i brufoli e contrastare l’acne è in questo prezioso minerale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te