Rose belle e rigogliose grazie a questi trucchetti semplici ma molto utili

Decisamente il simbolo dell’amore per antonomasia. Le rose sono da sempre associate alla passione, alla bellezza e ai sentimenti. Nella letteratura, con il suo profumo, i suoi colori e le sue spine questo delicato fiore ha stregato poeti e scrittori di tutto il mondo.
Le rose, inoltre, sono i fiori più regalati della storia ed è proprio per il loro successo che molti non rinunciano alla loro presenza anche nel giardino di casa.

Che siano in vaso o in una distesa di terreno, le rose possono donare delle grandi soddisfazioni anche nei periodi invernali. Tuttavia la cura deve essere minuziosa e continua, soprattutto se le temperature diventano più rigide e l’inverno fa sentire il suo passaggio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La Redazione di ProiezionidiBorsa, sempre attenta a tutte le esigenze dei Lettori, vuole mostrare qualche piccolo e semplicissimo trucchetto per avere sempre rose perfette in poche mosse.

Rose belle e rigogliose grazie a questi trucchetti semplici ma molto utili

In botanica la rosa viene definita un genere della famiglia delle Rosacee che comprende circa 150 specie, originarie dell’Europa e dell’Asia.
In Italia le specie spontanee sono oltre 30. Tra le più famose si ricordano le rose canine.
Molteplici le varietà presenti in natura. A differenza di quanto si possa pensare, le rose sono piante molto resistenti e inoltre sono in grado di adattarsi facilmente a molti terreni e climi differenti.

Una specie molto consigliata e che resiste facilmente anche al clima invernale è la rosa cosiddetta rugosa.
Ma anche chi non possiede questa particolare tipologia di fiore, può avere un rosaio bello e rigoglioso.

Innanzitutto, la pianta va protetta dal freddo. Per aiutare le rose ad affrontare le temperature gelide dell’inverno è buona norma pacciamare il terreno.
Ovvero, ricoprire il suolo libero attorno alle colture con foglie secche e pezzi di corteccia o materiale plastico.
Così facendo, si crea uno strato sopra il terriccio che mantiene al caldo le radici. Le rose appassite ed i rami secchi vanno eliminati al più presto.

Potatura e concimazione

Le rose vanno potate in autunno ma anche in pieno inverno va bene, poiché in questo periodo la linfa è più presente nella parte bassa del cespuglio. L’importante è evitare di potare nei periodi di lunghe gelate per non rendere troppo debole le piante.

Infine, ricoprire l’intera pianta con un telo di tessuto traspirante può aiutare a proteggere le rose dal freddo intenso.

Altro consiglio degli esperti è quello di piantare le rose nel periodo che va da fine gennaio a fine marzo. Una volta piantate le piantine, applicare anche una leggera spolverata di concime una volta a settimana almeno per i primi mesi e mescolare al terriccio un po’ di argilla per nutrire al meglio l’arbusto. Con un po’ di pazienza il risultato sarà sorprendente.

Se “Rose belle e rigogliose grazie a questi trucchetti semplici ma molto utili” è stato utile ai Lettori, si consiglia anche “Bucato asciutto velocemente con questi semplici consigli pratici”.

Consigliati per te