Riusciremo a bagnare l’orto anche quando siamo in vacanza con questo metodo geniale

Con l’arrivo dell’estate è davvero bello poter passare un po’ di tempo nell’orto per prenderci cura delle nostre piante. Certo assicuriamoci di non starci nelle ore più calde della giornata.

Tuttavia per essere dei coltivatori provetti bisogna imparare tante cose, e superare molte difficoltà. Lo Staff di ProiezionidiBorsa cerca sempre di venire incontro ai lettori sotto questo aspetto. Ad esempio in un articolo precedente abbiamo indicato alcuni accorgimenti importanti per avere un raccolto straordinario.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Oggi tocchiamo un tema molto sentito per la tutela dell’orto, ovvero l’irrigazione quando non siamo in casa. Soprattutto se ce ne andiamo per una o due settimane intere, rischiamo che le nostre coltivazioni muoiano per la siccità estiva. Dobbiamo quindi trovare una soluzione definitiva. Riusciremo a bagnare l’orto anche quando siamo in vacanza con questo metodo geniale.

Le migliori soluzioni

Ci sono varie soluzioni che si possono scegliere. Citiamo subito quella più ovvia: acquistare degli irrigatori automatici, che siano programmati per bagnare ogni mattinale nostre piante. Questo è sicuramente il metodo più facile, ma anche il più costoso e richiede degli impianti di irrigazione che non tutti hanno.

Proponiamo quindi una soluzione fai da te a costo quasi zero, che mette insieme due utili trucchi di irrigazione.

Riusciremo a bagnare l’orto anche quando siamo in vacanza con questo metodo geniale

La prima cosa da fare è prendere una bottiglia o bottiglietta d’acqua ed attaccarci alla punta un beccuccio. Si trovano beccucci a basso costo in negozi specializzati sia fisici sia online. Una volta attaccato il beccuccio basterà piantare la bottiglia a testa in giù nel vaso o vicino a ciascuna pianta nel terreno. La bottiglia rilascerà pian piano l’acqua di cui le piante hanno bisogno.

La seconda è prendere un contenitore, riempirlo d’acqua e posizionarlo sopra le piante. Poi prendere delle strisce di stoffa, e intingerne un’estremità nel contenitore. L’altra estremità, invece, andrà messa alla base di ciascuna pianta sul terreno. La stoffa rilascerà così acqua pian piano. Mettiamo insieme i due metodi ed otterremo un’irrigazione perfetta anche per lunghi periodi.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te