Questo luogo sarebbe il più infestato d’Italia e uno dei sette più spettrali d’Europa, perfetto per amanti di brivido e paura

Ci sono vari tipi di turismo che stanno riemergendo dopo la pandemia. Uno di questi è appunto il filone “dark”, che porta a visitare posti colpiti da calamità naturali o con un passato intriso di negatività. Per chi amasse questo genere di pratiche, oggi raccontiamo una leggenda metropolitana che gira intorno a una dimora del nord Italia. Pochi infatti lo conoscono, ma questo luogo sarebbe il più infestato d’Italia e sarebbe addirittura uno dei più inquietanti di tutto il Vecchio Continente. Andiamo insieme alla scoperta della sua interessante storia.

Le ville e gli hotel abitati da strane presenze

Certi posti hanno sempre esercitato fascino e inquietudine nella mente degli esseri umani. È infatti molto diffusa la credenza che eventi negativi, come fatti di sangue o di violenza, rimangano impregnati all’interno degli ambienti in cui avvengono. Si pensa dunque che certi luoghi siano popolati da fantasmi, o che possano condurre comunque alla pazzia coloro che ci capitano. Abbiamo già parlato di uno degli hotel più terrificanti di tutta l’America a cui è stato dedicato un avvincente documentario. Oggi invece narriamo della casa più terrificante di Italia.

Questo luogo sarebbe il più infestato di Italia e uno dei sette più spettrali d’Europa, perfetto per amanti di brivido e paura

Ci riferiamo a Villa de Vecchi, una costruzione di metà ‘800 situata nei pressi del lago di Como. Il suo nome si deve a Felice De Vecchi, un nobile che ne commissionò la costruzione per andarci ad abitare con la sua famiglia. Di ritorno da una passeggiata nella natura, l’uomo trovò la moglie e la giovane figlia assassinate. Da quel momento l’abitazione cominciò ad essere lasciata in uno stato di abbandono e molte persone vociferano che al suo interno si trovi uno spettro. Si dice anche che i suoi interni siano stati utilizzati a scopi satanici dall’esoterista Aleister Crowley.

Però, a quanto pare, si tratta solo di leggende. Gli ultimi custodi della villa, infatti, hanno dichiarato che nessuno dei fatti citati si è mai effettivamente verificato e che attorno alla casa si è sviluppata un’immotivata aura di mistero. Al giorno d’oggi, infatti, è ancora frequentata da moderni ghost hunter o da curiosi. Essendo un edificio totalmente diroccato e probabilmente pericolante, ci sentiamo di sconsigliare queste pratiche che potrebbero mettere a repentaglio la sicurezza.

Lettura consigliata

Questi parchi surreali e fuori dal tempo sono tra i posti più strani d’Italia e sono perfetti da visitare per una magica gita fuori porta

Consigliati per te