blank

Quest’investimento è eccezionale ma conosciuto pochissimo dai piccoli risparmiatori che si perdono grandi occasioni di guadagno

È uno strumento di risparmio poco conosciuto dai risparmiatori privati, ma apprezzatissimo da quelli professionali. È una forma d’investimento fantastica, perché assomma in un unico strumento le caratteristiche positive delle azioni e delle obbligazioni. Secondo gli Esperti di ProiezionidiBorsa, quest’investimento è eccezionale ma conosciuto pochissimo dai piccoli risparmiatori che si perdono grandi occasioni di guadagno. Ecco di cosa stiamo parlando.

Un’obbligazione molto speciale dai rendimenti sopra la media

I rendimenti delle obbligazioni sono compressi da tempo. Se si acquista un BTP con scadenza a breve periodo aspettando la data del rimborso, il rischio è di perdere. Per avere la possibilità di ottenere dei rendimenti maggiori, occorrerebbe passare al mercato azionario. Ma si dovrebbe avere un minimo di conoscenza e soprattutto un orizzonte temporale sufficientemente ampio (almeno 5 anni). Senza queste due condizioni, c’è il rischio di perdere. L’ideale sarebbe un mix, una via di mezzo. Uno strumento con bassa volatilità come quello obbligazionario, ma che offra nel contempo un buon rendimento con un rischio contenuto. Questo strumento sono le obbligazioni convertibili.

Quest’investimento è eccezionale ma conosciuto pochissimo dai piccoli risparmiatori che si perdono grandi occasioni di guadagno

Obbligazioni convertibili sono pochissimo conosciute dai risparmiatori privati, ma sono comprate a piene mani dagli investitori professionali. Sono quasi totalmente ignorate dai privati ma a torto perché offrono rendimenti interessanti con rischi molto contenuti. Un’obbligazione convertibile è una via di mezzo tra un’azione e un’obbligazione societaria. Un bond convertibile può rimanere obbligazione fino alla scadenza oppure può essere convertita in azione in base a un determinato rapporto. Se l’azione sottostante va bene, le obbligazioni godono di un corrispondente aumento di prezzo. Se l’azione va male, comunque a scadenza l’obbligazione non convertita sarà rimborsata al valore nominale d’emissione.

Un ETF che investe in bond convertibili

I risparmiatori privati ignorano questi fantastici strumenti perché sono poco diffusi e fanno fatica a capirne il funzionamento. Ma c’è la possibilità di puntare sulle obbligazioni convertibili attraverso fondi ed ETF. L’Exchange Traded Fund SPDR Refinitiv Global Convertibile (Isin: IE00BDT6FP91), è quotato sulla Borsa italiana ed è in euro. Aspetto non indifferente perché la maggior parte è in dollari e quindi rende l’investimento esposto anche alla variazione del cambio tra le due valute. Rischio che non esiste con questo ETF.

L’SPDR Refinitiv Global Convertibile è un paniere di obbligazioni convertibili scambiate sulle varie Borse mondiali. Al momento dell’analisi scambia a circa 43 euro. L’ETF ha esattamente 3 anni di vita e in questi 36 mesi ha avuto performance molto interessanti. Da inizio hanno ha guadagnato il 5%, ma negli ultimi 12 mesi il suo prezzo è cresciuto del 45%.

Approfondimento

Per chi ha soldi parcheggiati sul conto corrente ecco l’alternativa di un investimento su cui si sta riversando un fiume di denaro

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te