Queste 2 eleganti piante d’appartamento non hanno bisogno di annaffiature e convincono anche i più negati

Chi non vorrebbe un appartamento pieno di piantine rigogliose? Il problema, purtroppo, è avere il tempo e le capacità di prendersene cura. Le persone senza il pollice verde riescono ad uccidere persino le piante grasse!

Per fortuna esiste una soluzione: queste 2 eleganti piante d’appartamento non hanno bisogno di annaffiature e convincono anche i più negati.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Una giungla tropicale in casa

Chi non ha il giardino non deve rinunciare a vivere in un ambiente più verde. Esistono infatti molte piante che crescono bene sul balcone, per esempio uno splendido arbusto che regala fiori in pieno inverno.

Ma se non si avesse a disposizione nemmeno il balcone? È allora il caso di sbizzarrirsi con le piante da interno! Queste non solo arredano, ma garantiscono anche un ambiente più salubre. In particolare, ci sono dei fiori colorati che assorbono alcune sostanze nocive per il sistema nervoso.

Oggi, tuttavia, ci si concentrerà su un genere di piante tropicali che si adattano benissimo alla vita in appartamento: si tratta dei filodendri. Ne esistono ben 489 varietà, alcune molto note come piante ornamentali.

Il motivo della popolarità di queste piante è la raffinatezza dell’abbondante fogliame, nonché la versatilità. Infatti i rami dei filodendri possono essere rampicanti, oppure ricadere con eleganza da una mensola o un davanzale.

Per di più il filodendro aiuta a depurare l’aria di casa, filtrando alcune sostanze inquinanti, come la formaldeide. Attenzione, però: non è adatto agli appartamenti con bambini o animali domestici, perché risulta tossico se ingerito.

Ma veniamo all’ultima ragione per cui il filodendro è così apprezzato: si tratta di una pianta perfetta anche per chi non ha il pollice verde. Ecco perché.

Queste 2 eleganti piante d’appartamento non hanno bisogno di annaffiature e convincono anche i più negati

Alla famiglia dei filodendri appartengono due piante perfette per i principianti: il philodendron cordatum e il philodendron micans. La prima varietà è caratterizzata da foglie a forma di cuore, di un bel verde brillante. La seconda ha invece un particolare fogliame vellutato.

Quel che distingue queste due piante da tutti gli altri filodendri è che crescono benissimo anche in acqua. Molti principianti sono in difficoltà quando si tratta di annaffiare: tendono a bagnare le piante troppo o troppo poco, oppure a dimenticarsene. Il vantaggio della coltura in acqua, o idroponica, è che non bisogna più pensare alle annaffiature.

Per coltivare le due varietà di filodendro, basta riempire un vaso o un altro contenitore in vetro con dell’acqua, meglio se distillata o piovana. Se si usa l’acqua del rubinetto, bisogna lasciarla riposare per un giorno prima di immergervi le piante.

Bisogna poi procurarsi qualche rametto di filodendro, con alcune foglie e almeno un paio di nodi. Porre il filodendro nel contenitore, assicurandosi che i nodi siano sommersi e le foglie non tocchino l’acqua.

La pianta inizierà a fare nuove radici, e crescerà rigogliosa! Le uniche accortezze necessarie saranno cambiare l’acqua più o meno una volta a settimana, e concimare con del fertilizzante liquido.

Approfondimento

Basta questa pianta per liberarsi di tutti gli insetti in un colpo solo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te