Questa spezia profumata dona ai piatti un aroma caldo e piccante ma ecco i vantaggi per cui coltivarla come pianta decorativa

I sapori speziati conferiscono alle pietanze un gusto eccezionale. L’aggiunta delle spezie è infatti un’operazione delicata e importante. Uno dei sapori più utilizzati in cucina è la noce moscata. Questa spezia profumata dona ai piatti un aroma caldo e piccante ma ecco i vantaggi per cui coltivarla come pianta decorativa. Seppur le origini della noce moscata siano tropicali, con i giusti consigli è possibile coltivarla anche come pianta ornamentale.

Le caratteristiche della pianta di noce moscata

La provenienza di quest’albero è prettamente tropicale. La pianta fatica a crescere il luoghi in cui le temperature scendono sotto i 10 gradi. Il nome deriva dall’aspetto simile a una noce comune ma con un particolare profumo di muschio. La noce moscata è un albero sempreverde con le foglie appuntite e ovali. I fiori carnosi emettono profumi davvero intensi. Dai fiori crescono frutti simili ad albicocche, che all’interno nascondo il tipico seme sferico della noce moscata da grattugiare. La coltivazione in Paesi dal clima non tropicale richiede alcune accortezze.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Come coltivare la noce moscata

È chiaro che questa spezia profumata dona ai piatti un aroma caldo e piccante ma ecco i vantaggi per cui coltivarla come pianta decorativa. Essa rappresenta innanzitutto una pianta dal forte impatto visivo, perfetta da collocare nell’abitazione o all’esterno in vaso. Bisognerà infatti scegliere una di queste due tipologie di piantagione.

Purtroppo la pianta fatica a crescere in terra e se non riparata durante gli inverni. In alternativa è possibile sperimentare anche la coltivazione in serra riscaldata. È necessario acquistare le giovani piante nei vivai più forniti di piante tropicali. Ma ecco quali cure dare alla pianta.

Una crescita florida

Per consentire alla pianta di crescere in salute suggeriamo di prediligere un substrato molto fertile e drenante. Consigliamo di garantirle un terreno con pH subacido. Bisognerà annaffiare la pianta mediante vaporizzazione sulle foglie. Suggeriamo di farlo anche più volte al giorno durante la stagione calda.

Collocare in ambiente molto soleggiato. Bisognerà garantirle una buona umidità dell’aria e scongiurare climi secchi e aridi. La crescita della pianta è molto lenta e occorrono almeno un esemplare femmina e uno maschio per la produzione dei frutti. La pianta è infatti dioica.

Per approfondire

Qui invece la specie che molti utilizzano per sgonfiare il ventre e aiutare la digestione ma che è un potente fertilizzante per orto e giardino.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te