Questa piantina che fiorisce tutta l’estate e non ha bisogno di grandi cure è la soluzione perfetta per abbellire il nostro giardino con pochi soldi e poca fatica

Se vogliamo vedere il nostro spazio verde sempre rigoglioso e colorato, ma non abbiamo tempo di prendercene cura, la risposta si chiama begonietta. Questa piantina che fiorisce tutta l’estate e non ha bisogno di grandi cure è la soluzione perfetta per abbellire il nostro giardino con pochi soldi e poca fatica. Si tratta di una pianta dalla fioritura perenne, appartenente come intuibili all’ampia famiglia delle Begonie. La begonietta viene incontro a tutti coloro che desiderano avere vasi traboccanti di fiori ma sono sprovvisti di pollice verde.

Questa piantina che fiorisce tutta l’estate e non ha bisogno di grandi cure è la soluzione perfetta per abbellire il nostro giardino con pochi soldi e poca fatica

La begonietta è una pianta perenne caratterizzata da fiorellini carnosi e coloratissimi, che possono assumere tonalità che vanno dal bianco al rosso, passando per il rosa. Il fusto raggiunge anche i 40 centimetri, creando dei cespugli pieni e rigogliosi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Si adatta a qualsiasi terreno, anche se preferisce quelli leggermente acidi, meglio se ben drenati. È bene interrarla a giugno, così ci garantirà un giardino fiorito per tutta l’estate. Mentre, se vogliamo piantarla e non travasarla, il periodo migliore per la semina è tra gennaio e febbraio.

Per quanto riguarda l’annaffiatura, nei mesi caldi ha bisogno di essere innaffiata spesso ma non con troppa acqua. Sempre in questi mesi, è consigliato effettuare una cimatura costante (taglio della cima della pianta). Questa accortezza aiuterà la begonietta a produrre fiori in salute ed essere sempre al massimo del suo splendore.

Unici pericoli da scongiurare  

Quello a cui dobbiamo stare attenti è che la begonietta non si ammali. La pianta può facilmente contrarre l’oidio, chiamato anche mal bianco. Si tratta di una malattia che ricopre le foglie di una patina polverosa e chiara, che porta lentamente al deperimento della pianta. Inoltre, attira gli acari contro cui è bene applicare un insetticida specifico, che sia chimico o naturale.

Approfondimento

Queste 3 piante ornamentali che sopravvivono con poca luce e poca acqua sono le migliori da mettere all’interno per avere un appartamento sempre chic

Consigliati per te