Questa città di mare ha una delle strade più belle d’Italia, tramonti mozzafiato e per molti custodisce l’ottava meraviglia del Mondo

Si rischia di perdere il conto di quanti angoli d’Italia meriterebbero di essere visitati.  Sono così tante le bellezze del Bel Paese che, a volte, si può dimenticare o non conoscere persino realtà di una certa rilevanza. Anche perché, con riferimento a questa città di mare, si parla di una delle aree metropolitane del nostro Paese.

Il riferimento è a Reggio Calabria. La sua storia inizia addirittura nel 2000 avanti Cristo. Si trova in una posizione unica al Mondo, con vista sullo Stretto che divide la Calabria dalla Sicilia. Uno specchio di mare che regala straordinari giochi di luce, a partire dal fenomeno ottico della Fata Morgana.

Il chilometro più bello d’Italia

Ed è anche quella striscia di mare a dare quel tocco unico al principale lungomare della città, il Lungomare Falcomatà. Noto come “il più bel chilometro d’Italia”, è un viale di quasi due chilometri che guarda la Sicilia. Una straordinaria arteria che si articola su tre livelli.  Offre una vista privilegiata su tramonti che regalano colori straordinari e che vedono il sole coricarsi dietro i monti della provincia di Messina.

Le tonalità variano a seconda del periodo e, da tempo, questo particolare ha reso i crepuscoli reggini e le fasi del giorno a ridosso desideratissimi da immortalare su Instagram.

In corrispondenza dell’anfiteatro collocato sul lungomare (l’Arena dello Stretto Ciccio Franco), il lungomare offre una visione privilegiata. Al centro c’è la celebre statua della dea Atena. Alberi secolari, storiche gelaterie, ottimi ristoranti e una vita notturna estiva particolarmente viva rendono quella che per gli abitanti è “la Via Marina” una tappa obbligata di chi passa da quelle parti.  Guardando verso Sud, inoltre, si scorge nitidamente l’Etna.

Dal 2020 è stata inaugurata Opera, installazione permanente dell’artista Edoardo Tresoldi. Si tratta di un colonnato formato da 46 elementi in rete metallica, su una superficie di 2.500 metri quadrati, che di notte si illumina e regala un’atmosfera magica.

Questa città di mare ha una delle strade più belle d’Italia, tramonti mozzafiato e per molti custodisce l’ottava meraviglia del Mondo

A due passi dal lungomare si trova l’importante Museo Nazionale della Magna Grecia. Lì, tra i tanti reperti storici dell’era magnogreca, sono collocati i Bronzi di Riace. Qualcuno in passato li ha definiti l’ottava meraviglia del Mondo, trattandosi di una straordinaria testimonianza artistica con una storia millenaria alle spalle. Le statue raffigurano due guerrieri. Trovate in fondo al mare ormai cinquant’anni fa, impressionano per la qualità realizzativa, per le dimensioni (quasi due metri a testa) e per come oggi raccontano un passato lontanissimo.

La città si sviluppa dal mare verso l’alto con un centro storico ricostruito dopo il terremoto del 1908. Corso Garibaldi (anch’esso lungo oltre 2 chilometri) è la via principale e si presenta con diverse belle costruzioni in stile liberty. Da segnalare una serie di strade “cannocchiale” che, dalle parti più alte del centro, consentono di allungare lo sguardo fino al mare e all’orizzonte. E non bisogna dimenticare che, a pochi passi, c’è l’incantevole Scilla.

Lettura consigliata

Per le vacanze dell’estate 2022 in questa località di mare fresca di Bandiera Blu si può alloggiare a prezzi bassissimi e godere di tanti eventi nelle vicinanze

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te