Quei vecchi computer e cellulari che valgono un occhio della testa

Se a suo tempo non ci ha preso la smania di buttare via tutto, o di portare in discarica, ci sono degli articoli tecnologici “vintage” che possono veramente valere qualche centinaio di euro. E, non parliamo solo dei “nonni” dei nostri smartphone, ma anche di molti accessori, che hanno fatto parte dei nostri giochi quotidiani per tanti anni. Con i nostri Esperti della Redazione vediamo quei vecchi computer e cellulari che valgono un occhio della testa, come dice l’antico adagio popolare.

Il Commodore 64

Partiamo da una vera e propria icona degli anni ’80: il Commodore 64. Molti di noi passavano intere giornate su questo computer, nato nel 1982, e che ha visto venduti oltre 20 milioni di pezzi. La sua forza stava nei primi videogiochi veramente di valore, collegati con le mitiche cassette, e nei giochi manager “ante litteram”. Se lo custodiamo ancora perfetto e funzionante, molti appassionati arrivano a pagarlo dai 700 ai 900 euro.

Il Game Boy Nintendo

Il Game Boy della Nintendo, con il suo immancabile e immarcescibile Super Mario Bros ha tenuto incollati al suo schermo milioni di ragazzi. Prima vera console portatile di un certo livello, ha aperto la via alla generazione dei giochi moderni. In una recente asta, perfettamente funzionante, come nuovo e con un paio di giochi originali, è stato venduto a 1.300 euro.

Lo Spectrum Sinclair 48K

La generazione cresciuta con il Commodore 64 ricorderà sicuramente anche questo pc, rimasto sul mercato per ben 10 anni, e vero antesignano dei moderni computer. Rappresentava infatti il diretto rivale del Commodore, ma più sviluppato nei software da lavoro e meno in quelli da gioco. Il valore attuale di questo pc, se integro e funzionante è di circa 500 euro. Uno di quei vecchi computer e cellulari che valgono un occhio della testa, o forse meno, ma ci hanno tenuto compagnia durante la nostra adolescenza.

Il Nokia 3310

Il suo valore è decisamente più modesto, perché le sue quotazioni, da quasi nuovo, toccano circa i 250 euro, ma il mitico Nokia 3310 ha segnato una svolta epocale nel mondo dei cellulari. Divenne famoso per la sua mancanza di una antenna esterna, per la sua robustezza e per il gioco interno Snake, che, con la sua semplicità era una vera e propria droga.

Approfondimento

Attenzione al rischio di multe fino a 25.000 euro per questi siti abusivi di calcio

Consigliati per te