Quanto costerà in più lo skipass e la settimana bianca con il caroneve

pista sci

Con il ponte di Ognissanti si apre la stagione prenatalizia. C’è chi già pensa a come addobberemo l’albero di Natale e chi pensa alle vacanze e alla settimana bianca.
Qualche preoccupazione per gli amanti della neve l’aveva destata già negli scorsi mesi la crisi energetica. Impianti di risalita e quelli d’innevamento artificiale hanno un costo davvero esoso in termini energetici. L’innevamento artificiale viene spesso concepito come un capriccio per sciare sino a Pasqua. In realtà la neve sparata dai cannoni è necessaria per il sostentamento di intere comunità alpine. Scuole di sci, sci club, noleggio attrezzature, gattisti: sono tutti lavoratori che dipendono dall’innevamento. Non va poi trascurato l’impatto su tutto l’indotto come alberghi, ristoranti etc. Auspicando degli aiuti e sostegni a livello nazionale e locale, alcuni gestori di impianti sciistici hanno già pubblicato i prezzi degli skipass. Purtroppo per altri il 2022 sarà l’anno della serrata come per il comprensorio sciistico della Pannarotta in Trentino. In Valsugana l’impianto di risalita rimarrà fuori servizio mentre l’innevamento artificiale dovrebbe essere in funzione.

Indice dei contenuti

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Quanto costerà in più lo skipass e sciare nel 2022/23

Secondo Assoutenti, i rincari saranno pesanti: la stima è di 1.400 e i 1.600 euro a persona per una settimana bianca. Il rincaro si attesterebbe fra il 15 e il 18 % in più rispetto allo scorso anno. Scendiamo nel dettaglio e vediamo i prezzi di alcuni comprensori che garantiscono l’apertura.

I prezzi degli Skipass 2022/23 nei maggiori comprensori sciistici

Iniziamo dalla Valle d’Aosta. Il comprensorio di Courmayeur + Skyway Monte Bianco ha fissato la tariffa per proprio skipass giornaliero a 67 euro. Per il comprensorio sciistico La Thuille, che comprende Espace San Bernardo (La Thuile + La Rosière) il costo di un Skipass giornaliero è di 51 euro. Lo scorso anno era 47 euro.
Per il comprensorio sciistico Cervina si può scegliere di sciare all’interno dei confini italiani o lo Skipass internazionale che collega l’Italia e la Svizzera con 350 km di piste. Per il ponte dell’Immacolata lo skipass giornaliero è di 81 euro mentre negli altri periodi di alta stagione si attesta sui 68 euro.

Quanto costa lo skipass Dolomiti Superski 2022/23

Dolomiti Superski è un consorzio che comprende ben 12 comprensori sciistici per un totale di 1.220 chilometri di piste. Con un unico biglietto si può aver accesso agli impianti e a piste come quelle della Val di Fassa o di Cortina d’Ampezzo. L’aumento in questo caso è stato di 10 euro rispetto all’anno scorso (passando da 64 a 74 euro).

In Friuli Venezia Giulia prezzi bloccati per gli impianti di risalita

Con il sostegno delle Amministrazioni locali, in Friuli i prezzi degli impianti di risalita restano invariati. Si ripete inoltre la possibilità di approfittare dello sconto del 10% con la prevendita degli skipass stagionali Cartaneve.
Le aree che comprendono Piancavallo, Forni di Sopra-Sauris, Tarvisio Sappada, Sella Nevea, Tarvisio e lo Zoncolan saranno godibili a 39,50 euro al giorno.

Come risparmiare nel 2022/23

La chiave del risparmio è sempre la prenotazione con anticipo. La prevendita on line può assicurare un risparmio fra il 5 ed il 10% . Inoltre molto accattivanti sono alcune formule come la Direct to lift del Consorzio Dolomiti Superski. Si può acquistare una carta con chip, la MyDolomiti Skicard (da attivare al costo di 10 euro) per accedere agli impianti senza code e con lo sconto. A partire dal settimo giorno di skipass giornaliero viene applicato uno sconto del 10%.
Bormio punta, invece, al prezzo dinamico per gli skipass plurigiornalieri. Il prezzo varierà di giorno in giorno. A Bormio la prevendita degli skipass stagionali si esaurisce il 6 novembre e permette uno sconto da 825 a 745 euro.
Inoltre molte strutture alberghiere offrono ai propri clienti dei pacchetti che includono anche lo skipass.

La montagna è comunque splendida in inverno e si possono svolgere innumerevoli altre attività come le ciaspolate.
Ecco quindi quanto costerà in più lo skipass e come far fronte ai rincari.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te