Quanto costa tenere i soldi su un conto corrente postale?

Alcuni contribuenti prediligono i servizi che le Poste Italiane offrono pertanto si informano su quanto costa tenere i soldi su un conto corrente postale. Le domande più frequenti riguardano soprattutto i costi perché di fatto i servizi che i conti correnti postali erogano sono assai simili a quelli bancari. Chi intende aprire un conto si interroga sul costo del canone mensile, delle operazioni, delle spese di gestione. I clienti più anziani, già titolari di assegno pensionistico, sono per esempio interessati a soluzioni più semplici, ma che assicurino margini di risparmio.

Esiste un conto corrente postale a costo zero per pensionati e over 65 che magari intendono semplicemente accreditare la pensione? Il conto BancoPosta di base ad esempio risulta del tutto gratuito per i percettori di pensione. Come da denominazione, consente di effettuare operazioni di base che contemplano il pagamento e l’incasso. Pertanto se un anziano pensionato si chiede quanto costa tenere i soldi su un conto corrente postale la risposta lo rassicurerà. Chi invece, non essendo pensionato, deve optare per la versione standard del conto BancoPosta deve preventivare una spesa annua di 30 euro.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Quanto costa tenere i soldi sul conto corrente postale?

Il Testo Unico Bancario detta la normativa relativa ai servizi che un istituto di credito bancario o postale è tenuto a fornire. Dal Decreto Legislativo n. 385/1993 e, nello specifico negli artt. 126-noviesdecies e ss., il contribuente può attingere indicazioni in merito alle caratteristiche del conto. Leggendo il Foglio Informativo si evince che il conto BancoPosta prevede servizi identici a quelli che il Decreto MEF n. 70/2018 prevede.

Ha diritto all’opzione BancoPosta pensionato il percettore di trattamento previdenziale che non superi l’ammontare lordo di 18mila euro. Oltre alla completa gratuità del canone annuale, il suddetto conto assicura la possibilità di effettuare un numero prestabilito di operazioni. Il conto BancoPosta risulta essere gratuito anche nella versione standard qualora il correntista presenti un reddito Isee con soglia inferiore a 11.600 euro.

Consigliati per te