Quando la carta di credito non funziona o non si riesce a pagare oppure viene bloccata

La carta di credito è uno strumento sempre più utile per i pagamenti, specialmente con la limitazione del contante attualmente vigente. Ma la carta di credito è importante anche per utilizzare una serie di servizi, specialmente in ambito turistico. Per esempio, per prenotare un albergo o per prendere un’auto a noleggio quasi sempre è necessaria avere una carta di credito.

Nello specifico, nella prenotazione di una stanza di albergo è molto probabile che l’albergatore chieda una pre autorizzazione. La pre autorizzazione è una specie di garanzia sulla prenotazione che blocca un certo importo sulla carta di credito. Di fatto quella somma è una garanzia per l’albergatore, una sorta di deposito cauzionale.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Quando la carta di credito non funziona o non si riesce a pagare oppure viene bloccata

Un’altra forma di blocco la adottano le compagnie di noleggio. Oggi, chi non ha una carta di credito, o almeno una carta di debito, difficilmente riuscirà a noleggiare un’auto. La società che noleggia un’auto ad un utente ferma una certa somma sulla sua carta di credito a garanzia di eventuali spese addizionali.
Questa somma bloccata rientra nella disponibilità del cliente solamente dopo circa 10-15 giorni.

Questa modalità di pagamento è certamente comodissima, ma richiede di adottare alcune precauzioni.
Per esempio, quando si dà una carta di credito a garanzia bisogna avere la certezza della disponibilità della somma bloccata. Inoltre bisogna tenere in considerazione anche un altro fattore. La somma fermata non sarà nella disponibilità del titolare della carta di credito fino allo sblocco.

Chi ha una carta di credito con un plafond mensile limitato, ovviamente, si troverà una disponibilità monetaria ridotta. Quindi, bloccando una somma sulla carta di credito, bisogna tenere in considerazione anche la riduzione del plafond a disposizione. Se il successivo utilizzo sfondasse questo limite di spesa, verrebbe bloccata.
Quando la carta di credito non funziona se la utilizziamo dopo un noleggio o la prenotazione dell’albergo, è per questo motivo.

Il limite dei contanti

Questo aspetto non è irrilevante, specialmente in Italia, dove vige un limite all’utilizzo del contante.
Le sanzioni per chi viola questo limite sono molto pesanti. Tra l’altro in Italia il limite al contante è già cambiato 2 volte quest’anno.
Infatti, a seguito di una precedente normativa, dal primo gennaio il limite all’utilizzo del contante era sceso a 999,99 euro. Poi a marzo, un emendamento al decreto Milleproroghe, ha riportato il limite alle operazioni in contanti a 1.999,99 euro.
Chi paga con soldi cash deve fare riferimento a questo limite fino al 31 dicembre di quest’anno. Dal 1° gennaio del 2023 il limite tornerà a 999,99 euro.

Approfondimento

Mai prelevare contante agli sportelli ATM con questa carta

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te