Quali conseguenze per chi non fa il tagliando all’auto?

Chi possiede un’automobile sa bene che il costo del relativo mantenimento spesso supera il prezzo d’acquisto. Bollo, assicurazione e manutenzione incidono significativamente sul bilancio di molte famiglie. Per questo motivo, in molti cercano di risparmiare quanto possibile su questi costi. L’assicurazione RCA è però obbligatoria ed evita possibili salassi in caso di incidente. Il bollo, invece, è una tassa e come tale non si può evitare in alcun modo.

La revisione è necessaria per circolare con mezzi che abbiano più di quattro anni. Guidare un veicolo privo di regolare revisione può comportare ingenti sanzioni e la sospensione della carta di circolazione. Risparmiare su queste voci è quindi impossibile, resta solo il tagliando. In merito alla manutenzione periodica spesso non c’è chiarezza. In questo articolo cercheremo di capire quando è obbligatorio e come ridurne i costi. Risponderemo anche ad un quesito comune: quali conseguenze per chi non fa il tagliando all’auto?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Attenzione alla garanzia

Non esiste alcuna norma che renda obbligatorio il tagliando dell’auto. Insomma, a differenza della revisione, non c’è nessun rischio se si viene fermati dalla polizia privi di tagliando. Senza una regolare manutenzione programmata, però, si rischia di invalidare la garanzia. In altre parole, il produttore potrebbe rifiutarsi di riconoscere i propri obblighi nei confronti di veicoli non sottoposti al tagliando.

Molti automobilisti, però, evitano la manutenzione a causa dei costi elevati praticati dalle officine. Negli ultimi anni si sono moltiplicate le officine indipendenti che fanno concorrenza alle case automobilistiche. Questo ha abbassato i prezzi e reso più accessibile la manutenzione programmata. Ci sono dei rischi quando si sceglie un’assistenza alternativa? Quali conseguenze per chi non fa il tagliando all’auto presso la rete ufficiale?

Quali conseguenze per chi non fa il tagliando all’auto?

Il Regolamento comunitario 461/2010 ha reso equivalenti le varie officine ai fini del mantenimento della garanzia. In altre parole, rete ufficiale e concorrenza effettuano tagliandi validi a tutti gli effetti di legge. All’automobilista spetta solo l’onere di verificare che le officine autonome rispettino gli standard previsti dalle case costruttrici. Solo in questo caso, infatti, il loro intervento manterrà valida la garanzia. Una volta scaduta la garanzia, invece, il tagliando non prevedrà più alcun obbligo specifico. Resterà però un preziosissimo alleato della sicurezza stradale. Un controllo sistematico dell’efficienza del mezzo permette infatti di evitare anomalie e malfunzionamenti. Rendendo così più sicura la guida di tutti i giorni.

Consigliati per te