Quali cibi mangiare e a che ora cenare prima di andare a letto per evitare insonnie e pesantezza

Molti di noi non sanno che l’alimentazione ha un importante impatto sul sonno. Pertanto, è bene conoscere delle regole per fare in modo che le due necessità viaggino in armonia tra di loro. Ciò perché una corretta alimentazione e una buona qualità del sonno, condizionano la nostra salute, il nostro umore e rendimento generale. E’ stato dimostrato che alcuni alimenti hanno un impatto negativo sul sonno, come ad esempio il caffè. Stesso dicasi per il consumo di alcolici che, se consumati in abbondanza, provocano un interruzione del sonno e continui risvegli. Di contro, per favorire la qualità del nostro riposo, è bene privilegiare una dieta ricca di frutta e verdura. Quindi, introdurre le vitamine A, C ed E, ricchi di antiossidanti e che migliorano le capacità di recupero. Altri cibi consigliati sono latticini, tacchino, pesce, uova, semi e fagioli, che producendo serotonina e melatonina, migliorano e prolungano il sonno.

Alcuni consigli per addormentarti bene dopo aver cenato

Una volta chiarito, per linee generali, ciò che incide sul sonno, passiamo ai consigli più dettagliati. In particolare, soffermiamoci su quali cibi mangiare e a che ora cenare prima di andare a letto. In primo luogo, è consigliabile mangiare almeno 2 o 3 ore prima di dormire. Questa abitudine è fondamentale per poter digerire adeguatamente, soprattutto se si è fatto un pasto abbondante. In tal caso, infatti, il processo digestivo è più lento e laborioso e, di conseguenza, non concilia il sonno. Secondo consiglio è consumare un pasto ricco di carboidrati come: patate, pane, pasta e riso. Sempre a cena, è bene consumare, insieme a i carboidrati, le proteine, per aiutare il corpo a produrre melatonina. Quindi, come indicato, prediligere: latticini, semi, uova, tacchino, pesce, zucca e fagioli. Infine, per migliorare qualità e quantità del sonno, occorrerebbe assumere alimenti specifici come kiwi o succo di amarena, senza zucchero.

Quali cibi mangiare e a che ora cenare prima di andare a letto per evitare insonnie e pesantezza

Durante la giornata, bisogna introdurre quantità elevate di micronutrienti come le vitamine A, C ed E, attraverso frutta e verdura. Essi, aiutano a ridurre lo stress ossidativo e a migliorare la qualità del sonno. Da evitare, invece, cibi pesanti e grassi in generale, carne rossa, alimenti zuccherati, formaggi stagionati e fritti. Questi andrebbero evitati sempre ma mangiarli la sera significa davvero rendere il nostro sonno un incubo!

Approfondimento

6 consigli urgenti se quella insopportabile ansia, depressione, irritabilità e stress non ci danno tregua di notte, provocando seri disturbi del sonno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te