Qual è la percentuale di invalidità minima per avere diritto alla pensione INPS

Quando una persona soffre di una malattia o di una specifica patologia, ha automaticamente diritto alla pensione di invalidità? Qual è la percentuale di invalidità minima per avere diritto alla pensione INPS? I Tecnici di ProiezionidiBorsa vogliono oggi rispondere ad una domanda che spesso i contribuenti si pongono circa le forme di tutela a loro accessibili. Vediamo dunque come funziona in circostanza simili e quali fattori si devono considerare.

Chi è l’invalido civile e chi invece no

Quando si parla di invalidi civili, si fa riferimento ad alcune specifiche categorie di persone. Nello specifico, gli invalidi civili sono coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e 65 anni che presentano minorazioni acquisite o congenite.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Tali minorazioni possono avere carattere progressivo e tendono a ridurre in maniera permanente la capacità lavorativa della persona che ne è affetta. Nel vastissimo elenco di malattie che rientrano nel novero di quelle invalidanti, si deve porre una distinzione con altri tipi di condizioni. Difatti, non si considerano invalidi civili i soggetti che risultano essere: invalidi di lavoro (se privati); invalidi di guerra; oppure invalidi di servizio (se dipendenti pubblici o assimilati). Questi soggetti hanno diritto ad altre forme di agevolazioni ma non fanno parte degli invalidi civili INPS.

A seguito di tali opportune specifiche, sappiamo che il riconoscimento dell’invalidità civile può avvenire in vario grado e misura. Ciò perché la gravità delle patologie non è univoca e compromette in maniera variabile la funzionalità del soggetto. Dunque, qual è la percentuale di invalidità minima per avere diritto alla pensione INPS? Vediamo come l’Istituto di Previdenza Sociale stabilisce tale diritto per l’ammalato.

Con che percentuale minima di invalidità si ottiene la pensione

Nel caso del trattamento economico, qual è la percentuale di invalidità minima per avere diritto alla pensione INPS? La pensione di invalidità è un sostegno economico mensile che l’INPS eroga in favore di chi possiede una determinata percentuale di invalidità. Tale percentuale non è mai inferiore al 74% e può arrivare fino al 99%.

Le persone totalmente invalide, invece, possono richiedere la pensione di inabilità. A tale requisito sanitario, si aggiunge un limite di reddito che si deve dimostrare per ottenere la pensione. Per l’anno 2020, l’ammontare dell’assegno mensile di pensione di invalidità civile corrisponde a 286,81 euro. Ogni anno l’INPS corrisponde l’assegno per 13 mensilità con importo fisso e la decorrenza solitamente avviene dal mese successivo alla presentazione della domanda.

Approfondimento

Doppio assegno mensile INPS da 1.171,80 euro per queste malattie

Consigliati per te