Potremmo sgonfiare le emorroidi mangiando melone, avena e mirtillo ed evitando alcuni cibi che potrebbero irritare il colon

Le emorroidi sono dilatazioni delle vene del retto e dell’ano. Si può parlare di emorroidi interne o esterne. Possono essere causate da:

  • fattori costituzionali quali debolezza e ridotta elasticità delle vene;
  • una dieta poco sana ed equilibrata;
  • assunzione di poche fibre;
  • stitichezza;
  • gravidanza;
  • lavori con eccessivo stress fisico.

Come ben sappiamo, l’alimentazione è quasi alla base di tutto. Correggere il proprio stile di vita sia in termini di dieta che di sport potrebbe agevolare tanti fastidi o disturbi legati alle malattie. Ad esempio, mangiando alcuni cibi ed evitandone altri, potrebbero ridursi i sintomi tipici delle emorroidi quali dolore durante l’evacuazione, perdite di sangue, prurito.

Potremmo sgonfiare le emorroidi mangiando melone, avena e mirtillo ed evitando alcuni cibi che potrebbero irritare il colon

Quando si pensa ad una dieta per prevenire le emorroidi si fa riferimento ad un piano alimentare proiettato alla prevenzione della stipsi. In altri casi, però, le emorroidi possono essere causate anche da continue scariche di diarrea. Quindi, ciò che serve sono alimenti capaci di ripristinare la flora intestinale. In ogni caso, si potrebbe intervenire assumendo nella dieta un maggior contenuto di fibre alimentari e un buon contenuto di sostanza probiotiche e prebiotiche. Bisogna avere un occhio di riguardo per proteine e lipidi. Le proteine sono responsabili del pH fecale, mentre i grassi svolgono una funzione protettiva dalle emorroidi.

Sostanzialmente quello che serve fare è evitare che l’intestino si possa irritare. Dunque, dovrebbero essere evitati alimenti come il peperoncino, che contiene la capsaicina, oppure lo zenzero, il wasabi, lo scalogno. Sarebbe buono anche evitare cibi contenenti caffeina, teina e anche il cioccolato. In caso di stipsi dovrebbero essere limitati il consumo di cibi astringenti come la banana, il tè e la frutta acerba.

Emorroidi, diarrea e stitichezza

La difficoltà nell’espellere le feci, spesso, può essere la causa scatenante della fuoriuscita delle emorroidi. In questo caso la dieta sarà proiettata al consumo di cibi liquidi e fibre vegetali, evitando cibi irritanti e bevande alcoliche. In caso di diarrea si dovrebbero evitare le spezie, ad esempio il pepe ed il peperoncino. Sono sconsigliati frutti di mare, crostacei, melanzane, aceto, limone.

Invece, potremmo sgonfiare le emorroidi mangiando melone, avena, mirtillo, brodo di carne, patate. Sono molto consigliate anche tisane a base di estratti di ananas e cipresso. Dunque, attraverso l’alimentazione si potrebbero avere degli ottimi aiuti. Il fastidio delle emorroidi è molto comune, è bene quindi conoscere quali alimenti mangiare e quali invece mettere da parte.

Lettura consigliata

Ecco quali sarebbero i rischi legati all’eccesso di sale e quale tra questi 2 tipi bisognerebbe scegliere per stare più in salute

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te