Potremmo prevenire malanni di stagione con questi comportamenti e cosa mangiare

malanni

L’estate sta finendo. Questo significa che, a breve, daremo il benvenuto alla stagione autunnale. Molti non vedono l’ora che arrivi, per sfuggire al caldo torrido delle ultime settimane. L’autunno è una bellissima stagione. Sfortunatamente, però, potremmo andare incontro ai cosiddetti malanni.

Febbre, rinite, raffreddore, influenza, dolori e allergia sarebbero i sintomi. Per i soggetti più vulnerabili e fragili, come gli anziani, per esempio, sarebbe consigliato il vaccino antinfluenzale. Tuttavia non tutti sarebbero a favore, pertanto sarebbe opportuno mettere in pratica dei comportamenti come forma di prevenzione.

I sintomi sarebbero una manifestazione messa in atto dal corpo come reazione all’attacco di virus e batteri. Questi andrebbero all’attacco quando il corpo subirebbe un abbassamento delle difese immunitarie. Di conseguenza, dovremmo agire tempestivamente per rafforzare il sistema immunitario.

Quest’ultimo andrebbe potenziato attraverso l’alimentazione. Vi sarebbero, infatti, degli alimenti contenenti delle importanti vitamine, come la C e la D, capaci di fortificarlo. Una carenza di vitamine, infatti, potrebbe portare a sviluppare degli effetti indesiderati.

Per esempio, la carenza della vitamina B12 potrebbe provocare formicolio e spossatezza. La sua reintegrazione potrebbe essere favorita da una corretta alimentazione, senza il bisogno di ricorrere ad una terapia farmacologica. A meno che il medico stesso non la dovesse prescrivere.

Indice dei contenuti

Lo stile di vita

Ecco quindi che potremmo prevenire malanni di stagione con questi comportamenti, andando ad incidere sullo stile di vita. Anche quest’ultimo sarebbe importante, ai fini della prevenzione. Evitando di assumere alcol in eccesso, nonché di fumare, il sistema immunitario potrebbe potenziarsi.

Inoltre la sedentarietà, oltre a poter favorire il sovrappeso, potrebbe contribuire al suo indebolimento. Pertanto, praticando della costante attività fisica, il sistema immunitario si rafforzerebbe.

L’alimentazione

Dovremmo mangiare cibi salutari, ricchi di vitamine e sali minerali. La Fondazione Veronesi, per esempio, suggerisce di consumare cipolla e aglio, che fungono da antibatterici naturali, i legumi, ad alto contenuto proteico e ideali per combattere la spossatezza, nonché frutta e verdura di stagione.

Gli agrumi, in particolare, conterrebbero la vitamina C, mentre gli ortaggi di stagione contrasterebbero lo stress, fattore che abbasserebbe le difese immunitarie.

Potremmo prevenire malanni di stagione con questi comportamenti e cosa mangiare

Non solo il regime alimentare e l’attività fisica, ma i malanni di stagione andrebbero combattuti anche con il giusto comportamento. Per esempio, nelle giornate fredde e umide dovremmo indossare indumenti caldi, capaci di coprire le parti del corpo più a rischio, come la gola, la testa e il collo.

Pertanto, non dimentichiamo di indossare un giubbino, un piumino o la giacca di pelle, nonché un cappello e la sciarpa o un foulard. Evitiamo di uscire quando piove, per non rischiare di bagnarci e indossiamo scarpe chiuse e di buona fattura, affinché non entri acqua.

Lettura consigliata

Questa sostanza potrebbe proteggere dai tumori al pancreas e allo stomaco

Consigliati per te