Pochi conoscono quali frutti di stagione si possono mangiare nella dieta chetogenica oltre all’anguria, facendo attenzione a questi valori nutrizionali

La dieta chetogenica spesso viene scelta da chi vuole perdere peso subito ma in salute. Difatti si basa su una riduzione drastica del contenuto di carboidrati preferendo alimenti ricchi di proteine e vitamine. Solitamente i nutrizionisti la consigliano per un breve periodo di tempo. La dieta totalmente chetogenica si potrebbe portare avanti per 21 giorni, dopodiché si iniziano a reintegrare alcune forme di carboidrati. Dunque si possono consumare carne, uova, pesce e formaggi, mentre cereali, legumi e dolci sono da tenere lontani. Per la frutta invece ci sono dei particolari accorgimenti da seguire. Ad esempio, un frutto non molto consigliato da consumare durante questa dieta è l’anguria.

L’anguria è il frutto d’estate per eccellenza: fresco, dissetante e leggero. Quando si parla di dieta chetogenica e di frutta si usa il termine “compatibilità”. Difatti, l’anguria e la chetogenica sono compatibili al 54%, questo perché rimane comunque un frutto abbastanza zuccherino, ma allo stesso tempo può entrare nella dieta, sempre con moderazione. Esistono altri frutti che presentano compatibilità più alte o più basse.

Pochi conoscono quali frutti di stagione si possono mangiare nella dieta chetogenica oltre all’anguria, facendo attenzione a questi valori nutrizionali

Esiste un frutto che presenta compatibilità pari al 99%. Stiamo parlando dell’avocado. Quest’ultimo ha pochi carboidrati, non contiene colesterolo e di conseguenza viene considerato un frutto molto adatto da consumare durante la chetogenica. Su 100 g di avocado si hanno soltanto 0,8 g di carboidrati, 1,8 g di proteine e grassi totali per 14,2 g. Pochi conoscono quali frutti di stagione, oltre all’anguria, sarebbero compatibili. Vediamone alcuni:

  • il limone: ha solo 30 kcal su 100 g, ricco di vitamina C e antiossidanti. Compatibile al 97%, ha 2,9 g di carboidrati;
  • le fragole possono entrare nella dieta chetogenica ma con moderazione. Presentano 7 g di carboidrati, quindi già un valore abbastanza alto per i range della dieta chetogenica. Compatibili al 53%;
  • i lamponi hanno circa 11 g di carboidrati e 34 kcal, non molto indicati.

Dunque, questi sarebbero alcuni dei frutti consigliati e da non consumare nella dieta chetogenica. Come già detto, è una dieta abbastanza ferrea, non può essere fatta da tutti, soprattutto non da coloro per i quali la fonte di carboidrati è essenziale per alcuni problemi fisici. È importante rivolgersi sempre ad un medico di famiglia oppure un nutrizionista per comprendere quale percorso sia più adatto a noi e in che modalità affrontarlo.

Lettura consigliata

Sembrerebbe indicato per la vista e per l’abbronzatura questo alimento con molte proprietà benefiche che non tutti conoscono

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te