Poca acqua e poche cure per questa pianta che possiamo coltivare in casa e che resiste tutto l’anno

Siamo sempre alla ricerca di nuove piante per abbellire il nostro giardino. Tra le nostre scelte, però, desideriamo un angolo verde che sia anche funzionale. Per questo motivo ci dedichiamo alla cura di erbe aromatiche, come basilico e rosmarino.

Tra le piante più popolari troviamo l’aloe vera, che ha tantissime proprietà curative. Non tutti però conoscono l’aloe maculata, anche chiamata saponaria, che ha una resistenza maggiore a freddo e intemperie.

Poca acqua e poche cure per questa pianta che possiamo coltivare in casa e che resiste tutto l’anno

Questa pianta si adatta a qualsiasi terreno, ma è preferibile scegliere quelli sabbiosi. Anche un buon drenaggio sarebbe l’ideale, per evitare che si formino ristagni. Infine, se abbiamo un terreno argilloso è meglio aggiungere del materiale inerte, come perlite o argilla espansa.

L’aloe maculata preferisce il pieno sole. Se l’estate si presenta, però, troppo torrida allora è consigliata una zona con una leggera ombra. Nessun problema per vento o salsedine, così come per alte temperature e afa. Bisogna prestare una certa attenzione al freddo, come qualsiasi altra pianta. Riesce a sopportare anche i 5 gradi sotto lo zero, ma l’umidità potrebbe danneggiarla. Quindi, è consigliato proteggerle in caso di freddo-umido prolungato.

D’inverno, l’aloe maculata non ha bisogno di acqua e anche d’estate sopporta tranquillamente la siccità, è però consigliato annaffiare regolarmente. Inoltre, i piccoli rami che si formano alla base della pianta, anche chiamati polloni, possono essere utilizzati per crearne una nuova.

Problemi che possiamo incontrare

Anche se basta poca acqua e poche cure per questa pianta, ci sono dei piccoli inconvenienti che potremmo affrontare. Per esempio, se le punte si seccano, non dobbiamo assolutamente tagliarla. Questo perché potrebbe non essere data dalla mancanza di acqua, bensì da un processo di rinnovo. Lasciamola agire e solo se si secca l’intera foglia, tagliamola.

Inoltre l’aloe potrebbe diventare rossa. Questo succede generalmente per uno sbalzo climatico, dal fresco al troppo caldo. Se ci capita, basterà metterla un po’ all’ombra, in modo che si abitui alla temperatura più alta.

Infine, questo tipo di aloe cresce molto velocemente e le radici potrebbero fuoriuscire dal vaso facilmente. Rinvasiamola e tagliamo solo le radici secche e annerite.

Anche questa tipologia ha tutte le caratteristiche curative dell’aloe vera, comprese le proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti. Il suo gel può essere utilizzato per pelle e capelli, ma anche come rimedio naturale in caso di emorroidi.

Lettura Consigliata

2 idee per creare una serra in casa o all’esterno velocemente e con materiali che abbiamo in casa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te