Piante malate? C’è un rimedio della nonna che veramente in pochi conoscono

Per chi apprezza la natura e ha il cosiddetto “pollice verde”, la pianta rappresenta una vita da amare prendendosene cura. A volte è davvero faticoso, specie quando si deve combattere contro gli afidi e i pidocchi che, inevitabilmente, la distruggono.

Ma a nostro supporto esistono i rimedi casalinghi. Insomma, quei rimedi della nonna che non sbagliano mai.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Noi di ProiezionidiBorsa abbiamo già affrontato questa tematica. Ci sono diversi modi per curare le piante in maniera naturale: dall’aglio al sapone di Marsiglia, dall’aceto al bicarbonato, per citare i più conosciuti.

Eppure, pochi sanno che esistono altri rimedi non riconosciuti. Vediamo quali sono.

Piante malate? C’è un rimedio della nonna che veramente in pochi conoscono

Se non abbiamo in casa i prodotti da giardinaggio utili alla cura delle piante, non c’è bisogno di allarmarsi. I rimedi casalinghi servono proprio a questo, poiché efficaci alla stessa maniera.

Pochi sanno che l’antibiotico è uno di questi. Sembra difficile da credere ma è tutto vero: l’antibiotico per uso umano funziona anche per le piante che sviluppano le malattie provocate dagli afidi.

È essenziale ricordare, però, che l’antibiotico necessario è quello che serve contro le infezioni delle vie respiratorie.

Come dare l’antibiotico alle piante malate

A seconda della grandezza della pianta, la compressa di antibiotico può essere data intera o spezzata a metà. La compressa deve essere sciolta totalmente in un bicchiere d’acqua, che dopo andiamo a mescolare.

Il passo successivo è quello di versare il bicchiere in una bottiglia da 2l (precedentemente svuotato di un po’ dell’acqua contenuta) e innaffiare la terra a poco a poco. Non è necessario versare l’intera bottiglia. Si può conservare per una seconda innaffiatura dopo un po’ di giorni.

Sarebbe consigliabile, nelle prima volte, procedere con mezza compressa anche se la pianta è di grandi dimensioni. In questo caso, la bottiglia dentro cui versare il bicchiere d’acqua con dentro la compressa diluita deve essere da 1l. Se si preferisce, si può irrigare la terra completamente.

Se le piante malate sono più di una, non c’è bisogno di prendere una seconda compressa per farla sciogliere. Si può tranquillamente versare metà contenuto in una pianta e l’altra metà nella seconda pianta.

Altro rimedio che pochi conoscono: il pepe

Piante malate? C’è un rimedio della nonna che veramente in pochi conoscono. È il caso del pepe. Per prevenire l’infestazione da afidi e curare i loro “danni”, basta un cucchiaino di pepe in una bottiglia d’acqua da 1l e lasciarla agire circa mezz’ora. Dopo di che si filtra e si spruzza direttamente sulla pianta.

Consigliati per te