Piante di rucola sempre sane e rigogliose grazie a questo formidabile trucchetto

La rucola è una pianta erbacea molto utilizzata in cucina e fra le più coltivate negli orti e nei balconi di casa.
Apprezzata per il suo sapore piccantino e la sua freschezza, riesce sempre a donare a qualsiasi piatto la giusta vivacità.

In questo articolo, vedremo come avere piante di rucola sempre sane e rigogliose grazie a questo formidabile trucchetto, da utilizzare contro alcuni parassiti.
Ma prima vediamo brevemente perché vale la pena consumare la rucola.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Benefici per la salute

La rucola è una pianta dai numerosi benefici per la salute. Contiene molta vitamina C, B9 e K, che hanno un effetto antiossidante e sono fondamentali per le ossa e l’apparato circolatorio.
In più, è una pianta in grado di stimolare l’appetito, favorire la digestione e previene disturbi legati all’insonnia.

È anche facile da coltivare

La rucola è inoltre una pianta molto semplice da coltivare sia in aperto giardino, che in vaso.
Si adatta molto bene a qualsiasi clima, ma teme i periodi prolungati di siccità e le gelate sotto i 5 gradi.
Preferisce un terreno drenate, ricco di sostanze organiche e che riesca a mantenere sempre una certa umidità.

Inoltre richiede una frequente annaffiatura, soprattutto nel primo periodo dopo la semina e fino alla formazione completa dell’apparato radicale.
Successivamente, anche se diventa meno avida di acqua, è bene sempre mantenere umido il terreno. Tuttavia bisogna fare attenzione ai ristagni idrici.

Valgono gli stessi consigli anche nel caso in cui si decidesse di coltivare la rucola in vaso. L’importante è non seminare le piantine una troppo vicina all’altra, così da favorire anche un buon ricircolo di aria.

Piante di rucola sempre sane e rigogliose grazie a questo formidabile trucchetto

Il nemico numero uno della rucola è l’altica, o anche detta “pulce degli orti”.
Si tratta di un fastidioso parassita, grande al massimo 3-4 millimetri, capace di arrecare molti danni alle coltivazioni, soprattutto a quelle di rucola.

Con il suo potente apparato masticatore, le altiche consumano le foglie praticando dei grossi fori, facilmente visibili.
Diventa fondamentale riuscire a beccarle in tempo, altrimenti verrebbero compromesse la qualità e la possibilità di consumare la rucola.

Uno dei rimedi biologici più utilizzati è il macerato di ortica. Basterà procurarsi 1 chilo di ortica fresca e lasciarla macerare in 10 litri di acqua per 24 ore.
In questo modo potrà essere utilizzato, anche senza diluirlo.

Approfondimento

Mai più assalti d’afidi su petunie e surfinie con questo eccezionale rimedio naturale

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te