Perché è importante condire con il limone la verdura, i cereali, i legumi o la frutta

C’è a chi piace farlo e a chi no. Ma condire la verdura, i cereali, i legumi o la frutta con il limone è molto importante per alcune fasce di popolazione, specialmente per chi non mangia la carne o chi non assume abbastanza ferro.

Come abbiamo visto in passato, il ferro può essere eme o non-eme. Il secondo, contenuto nei vegetali, tende ad essere assimilato più difficilmente dal nostro organismo. Proprio per questo è bene favorire questo processo seguendo alcune piccole accortezze, come evitare di assumere nello stesso pasto cibi che contengono tannini o calcio in grandi quantità. Quindi caffè, tè, cioccolato, latte e derivati tra tutti. Al contrario, bisogna assolutamente assumere nutrienti che consentano un maggiore assorbimento del ferro non-eme. Un esempio ne è la vitamina C, come riportato dalle Linee Guida per una Sana Alimentazione 2018.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Perché è importante condire con il limone la verdura, i cereali, i legumi o la frutta

Come ben sappiamo, il limone contiene una buona quantità di vitamina C (53 mg/100 g). Il modo più veloce per assumere questo nutriente indispensabile per l’assorbimento del ferro è proprio quello di condire la verdura, i cereali o la frutta contenenti ferro non-eme con qualche goccia di limone. Ne basta una piccola dose. Ad esempio, un buon accostamento può essere quello tra le lenticchie e i fagioli (8 mg/100 g secondo la Tabella di Composizione degli Alimenti del CREA) e il limone, con cui è possibile anche preparare una squisita zuppa. O tra limone e radicchio verde fresco (7.8 mg/100 g) o tra limone e fiocchi d’avena (5.2 mg/100 g).

L’accostamento è possibile anche con la frutta, sebbene contenga meno ferro rispetto agli alimenti citati. Tra i frutti con un maggiore contenuto di ferro non-eme si ricordano i lamponi (1 mg/100 g), le fragole e le banane fresche (0.8 mg/100 g). Una macedonia con succo di limone o di altri agrumi permetterà di sfruttare meglio il ferro contenuto in questi frutti. Ecco perché è importante condire con il limone la verdura, i cereali, i legumi o la frutta , specialmente se non si mangia carne.

Dove trovare la vitamina C, se non nel limone?

La vitamina C è presente in tutti gli agrumi, nell’uva, nei kiwi, nei peperoni, nei cavoli, nei pomodori, nei broccoli e nella lattuga. Quindi anche accostare questi frutti e ortaggi a quelli prima citati è una buona mossa da fare per assumere meglio il ferro.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te