Perché avere la carta di credito per pagamenti e prelievi di denaro

Rispetto al denaro contante, quello di plastica anche in Italia è sempre più diffuso. In quanto il possesso di una carta di credito è vantaggioso davvero sotto tanti punti di vista. Per esempio, se si perde una mazzetta di denaro recuperarla è praticamente impossibile.

Mentre se si smarrisce la carta di credito questa si può bloccare tempestivamente. Inoltre, al giorno d’oggi le carte di credito sono utilizzabili nei negozi solo tramite il codice PIN. Il che significa che, se non si smarrisce anche il PIN, pure in caso di furto della carta di credito i malintenzionati non possono fare nulla.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Perché avere la carta di credito per pagamenti e prelievi di denaro

Nel dettaglio, le carte di credito appartenenti ai principali circuiti internazionali permettono di pagare nei negozi ed anche online in tutta sicurezza. Così come la carta di credito è uno strumento utile nel caso in cui dovessero servire con urgenza dei contanti. In quanto si può prelevare il cash da qualsiasi sportello ATM.

Ecco perché avere la carta di credito per pagamenti e per i prelievi, ma non finisce qui. In quanto, utilizzando una carta di credito a saldo, si può sostanzialmente fruire fino a trenta giorni di fido. Dato che tutte le spese effettuate saranno poi addebitate il mese successivo sul conto corrente bancario o postale collegato.

Questo significa, in altre parole, che con la carta di credito si possono effettuare acquisti, e quindi sostenere delle spese, anche quando temporaneamente sul conto corrente bancario o postale non c’è liquidità sufficiente.

Quanto costa una carta di credito, dalla quota annuale alle commissioni

Considerando una carta di credito classica, ovverosia quella a saldo, il costo fisso è in genere rappresentato dalla quota associativa annua. Per i pagamenti online e nei negozi non sono applicate commissioni. Mentre sono previste le commissioni per i prelievi di denaro. In tal caso, infatti, scatta la cosiddetta commissione per l’anticipo contanti.

Quali altri strumenti di pagamento

Oltre alla carta di credito a saldo è molto diffusa pure la carta di credito revolving. Che permette di fare gli acquisti come la carta di credito a saldo, ma il rimborso delle spese avviene un po’ per volta. Così come rientra nella famiglia del denaro di plastica pure la carta bancomat e la carta ricaricabile con IBAN che permette, come un conto corrente, di effettuare le operazioni bancarie di base.

Lettura consigliata

Quando la carta di credito non funziona o non si riesce a pagare oppure viene bloccata

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te