Per salvare una yucca con foglie sbiadite e secche in inverno potrebbero bastare questi furbi stratagemmi

L’inverno è una stagione difficile per la maggior parte delle nostre piante. Dal momento che si tratta di varietà spesso provenienti da zone calde il clima freddo potrebbe trasformarsi in un vero e proprio trauma.

Per questo motivo sarebbe bene imparare a proteggerle al meglio dal gelo senza commettere errori. Infatti, nella maggior parte dei casi, queste piante non si troveranno bene né in un’abitazione eccessivamente calda né all’esterno.
Meglio preferire un vano scala o una serra non riscaldata ma ben luminosa. Oggi si tratterà di una delle piante più resistenti e diffuse in assoluto, la yucca conosciuta anche come tronchetto della felicità.

Caratterizzate da foglie affilate di colore verde molto intenso e da una resistenza epica sono piante perfette per abbellire la casa. Eppure frequentemente molti si chiedono come fare per salvare una yucca con foglie sbiadite e secche.

La yucca è una pianta che ama particolarmente il caldo e il sole, per questo meglio sistemarla in una posizione soleggiata.

La pianta

Durante il periodo invernale la yucca potrà essere lasciata all’esterno. Questo, però, solamente in zone con temperature non eccessivamente fredde. Infatti resisterà bene fino a zero gradi ma anche a qualche grado sotto lo zero se coperta con un telo in tessuto non tessuto.

Per quanto riguarda le irrigazioni bisognerà procedere due volte al mese durante il periodo invernale.
Tuttavia, complici lo stress e alcuni errori, potrebbero svilupparsi dei problemi che potrebbero danneggiare la yucca.

Le foglie, infatti, potrebbero improvvisamente cominciare a sbiadire e seccare. Prima di affannarsi è bene sapere che è normale che le foglie inferiori secchino ciclicamente per lasciare spazio alle nuove.

Per salvare una yucca con foglie sbiadite e secche in inverno potrebbero bastare questi furbi stratagemmi

Tuttavia se il problema è generalizzato e tutte le foglie stanno seccando sarà bene cercarne il motivo.

Le cause possono essere molte, dalla scarsa irrigazione alla scarsa luminosità.

Inoltre la nostra yucca potrebbe essere stata colpita da cocciniglia cotonosa o a scudetto. Un insetto simile a piccoli batuffoli di cotone facile da vedere ad occhio nudo.

La cocciniglia si potrà eliminare utilizzando del cotone passato precedentemente nell’alcol.

Nel caso di foglie sbiadite sarà importante sistemarla in un luogo non eccessivamente asciutto o caldo. La yucca ha, infatti, bisogno di umidità e la vicinanza con i termosifoni non è sicuramente un luogo ideale.

Anche se normalmente la yucca non necessita di nebulizzazioni si potrà procedere nebulizzando per cercare di salvare la pianta.

Se la yucca non è di dimensioni eccessive si potrà provare a metterla sotto la doccia. In questo modo si riuscirà ad aumentare velocemente l’umidità.

Se proprio non c’è più niente da fare si potrà tagliare il tronco della yucca a circa una quindicina di centimetri da terra. In questo modo si velocizzerà lo sviluppo di nuovi getti e, di conseguenza, nuove piante.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te