Per pulire l’argento non servono prodotti costosi, bastano questi 3 semplicissimi metodi casalinghi

È terribile vedere quell’antiestetica patina scura sui nostri oggetti d’argento, anzi, quasi deprimente. Che siano vasi, gioielli, posate o cornici, tutti gli oggetti d’argento prima o poi diventano scuri e opachi. Ma noi sappiamo come luccicavano quando li abbiamo comprati o ricevuti in regalo e vorremmo riportarli all’antico splendore.

Ancora una volta, i prodotti casalinghi che usiamo ogni giorno ci vengono in aiuto. Grazie a 3 semplicissimi metodi casalinghi potremo pulire e lucidare il nostro argento senza spendere un euro.

Per pulire l’argento non servono prodotti costosi, bastano questi 3 semplicissimi metodi casalinghi

Ci sono molti metodi per pulire l’argento, sia con prodotti specifici, a volte costosi, sia con metodi naturali. Noi preferiamo i secondi, perché possiamo curare i nostri oggetti d’argento in modo semplice, gratuito e sostenibile.

Abbiamo già citato alcuni di questi rimedi domestici, ma ora ne approfondiamo altri 3 davvero semplici da applicare.

Metodo con il dentifricio

Chi l’ha detto che il dentifricio serve solo a lavare i denti? Infatti, tra i suoi usi alternativi c’è anche la pulizia degli oggetti d’argento. Scopriamo insieme come usarlo correttamente.

Mettiamo del dentifricio su uno spazzolino da denti e strofiniamo con attenzione l’oggetto d’argento che vogliamo pulire e lucidare. Poi, lasciamo agire qualche minuto e risciacquiamo con acqua corrente tiepida. Infine, passiamo alla lucidatura usando un panno di cotone asciutto.

Metodo con l’acqua di cottura delle patate

Spesso consigliamo come riutilizzare gli scarti degli alimenti che cuciniamo, per esempio per creare una ricetta sfiziosa e sana.

Con l’acqua di cottura delle patate, invece, è possibile togliere la patina scura dal nostro argento.

Per prima cosa, filtriamo l’acqua con un colino e aggiungiamo un filo di aceto bianco. Poi, immergiamo i nostri oggetti d’argento nell’acqua e aceto e lasciamo agire. Dopo un’oretta possiamo procedere al risciacquo con acqua corrente tiepida e all’asciugatura, sempre con un panno di cotone.

Metodo con la cenere del camino

Questo è un metodo bizzarro e che non tutti possono sfruttare, perché la condizione è avere a disposizione un camino. In passato, la cenere del camino veniva usata spesso per pulire e anche con l’argento può tornare utile.

Prima di tutto, prendiamo una manciata di cenere fredda e setacciamola. Aggiungiamo un po’ d’acqua o succo di limone e, con l’aiuto di una spugna o del cotone, applichiamo il composto sull’oggetto da pulire e strofiniamo delicatamente. Infine, come con gli altri metodi, risciacquiamo con acqua tiepida e asciughiamo con un panno delicato.

Quindi, abbiamo scoperto che per pulire l’argento non servono prodotti costosi, bastano questi 3 semplicissimi metodi casalinghi. Ora dobbiamo solo pulire i nostri oggetti d’argento con regolarità, perché il tempo con loro non è mai clemente.

Non solo gli oggetti d’argento hanno bisogno di cure, ma anche altri molto sensibili al tempo. Per esempio, sono sufficienti questi 3 comunissimi ingredienti che abbiamo in casa per far brillare i nostri oggetti di rame.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te