Per orchidee belle e fiorite a costo zero basta questo incredibile concime naturale

Quando si pensa alle piante che tutti conoscono e che tutti hanno in casa la prima che salta alla mente è l’orchidea. Infatti, le orchidee sono tra le piante più amate e coltivate.

Anche quando le vediamo prive di fiori le nostre orchidee si stanno preparando per una nuova fioritura che avverrà dopo qualche mese.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Nel periodo immediatamente successivo alla fioritura, tuttavia, le nostre orchidee richiederanno delle cure specifiche.

Sarà importante utilizzare prodotti specifici per il nutrimento, questo favorirà la produzione di fiori grandi e numerosi.

Il giusto apporto di concime, infatti, è importante per tutte le piante coltivate in vaso, specialmente nel periodo estivo. Questo per stimolare la fioritura delle piante nella stagione successiva.

Per orchidee belle e fiorite a costo zero basta questo incredibile concime naturale

Nel periodo che va da maggio all’estate sarà necessario utilizzare un fertilizzante specifico per orchidee. Questo nutrimento dovrà essere in formato liquido, ricco di azoto, fosforo e potassio.

Seguendo le istruzioni riportate sull’etichetta bisognerà diluire con acqua il prodotto e somministrarlo ogni dieci giorni.

Se non si vogliono utilizzare concimi acquistati sarà possibile crearsi un concime casalingo a base di bucce di banana. Per orchidee belle e fiorite a costo zero basta questo incredibile concime naturale.

Ricche di potassio possono essere utilizzate per dare vita a un fertilizzante liquido in pochi e semplici passaggi. Per prima cosa sarà necessario tagliare in piccoli pezzi le bucce e aggiungerle ad acqua in ebollizione. Fare raffreddare e utilizzarlo diluito in acqua.

In alternativa è possibile lasciare macerare le bucce di banana in acqua per qualche giorno.

Attenzione al fatto che l’utilizzo di questi concimi potrebbe attirare vari tipi diversi di insetti.

Gli esperti, inoltre, consigliano la concimazione a base di alghe. Si tratta di una concimazione organica che ha grandi vantaggi per l’orchidea. Infatti, l’utilizzo di questi concimi stimola il sistema naturale della pianta allontanando anche i parassiti.

L’utilizzo di questo concime donerà nuova linfa allo sviluppo radicale ed è ottimo se utilizzato in condizioni di stress per la pianta.

I lavori dell’estate

Nel periodo estivo, con l’arrivo del grande caldo, sarà necessario bagnare l’orchidea più frequentemente, circa una volta alla settimana.

Sarebbe preferibile raccogliere l’acqua piovana, povera di calcare, e utilizzarla per annaffiare le orchidee.

Riempire una bacinella di acqua e immergere l’orchidea per una ventina di minuti. Importantissima farla scolare prima di riporla nel suo contenitore.

Nel caso in cui l’aria fosse molto secca si consiglia di nebulizzare frequentemente l’orchidea. Si tratta di piante che amano particolarmente gli ambienti umidi.

Nel caso in cui il substrato dovesse apparire disgregato si consiglia di sostituirlo con uno nuovo. Specialmente se l’orchidea ha più di un paio di anni.

Per mantenere le foglie verdi e prive di polvere bisognerà pulirle con regolarità utilizzando un panno morbido e umido.

Spostare l’orchidea all’esterno in un luogo a mezz’ombra quando le temperature non scenderanno più al di sotto dei quindici gradi.

L’umidità notturna è molto amata dalle orchidee ma dovranno essere tenute lontane dai raggi diretti del sole. Infatti, questi potrebbero bruciarne il fogliame.

Sempre in questo periodo sarà necessario osservare attentamente le foglie per trovare segni di cocciniglie.

Per approfondire si consiglia questa lettura.

Consigliati per te