Il sorprendente motivo per cui tutti stanno mettendo della cannella sulle orchidee

L’orchidea è una delle piante più diffuse in appartamento. Apparentemente semplice da coltivare, mantenerla sana e fiorita può trasformarsi in una vera sfida. In questo articolo si è cercato di capire come curare correttamente le orchidee.

Nel presente articolo, invece, si tratterà di come risolvere un problema molto comune ai possessori di orchidee. Può succedere, infatti, che a volte gli steli fioriti, o pieni di gemme, si spezzino. Cosa fare per risolvere il problema? Ecco svelato il sorprendente motivo per cui tutti stanno mettendo della cannella sulle orchidee.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Steli spezzati

Quando le orchidee emettono nuovi steli è sempre una gioia. Tuttavia, può accadere che per errore o disattenzione si spezzino.

Questo può accadere per via di un gatto o di un cane eccessivamente irruenti. O per una disattenzione. Infatti, lo stelo dell’orchidea potrebbe rompersi a seguito di un errore umano.

Spesso, i principianti, non pensano al fatto che il nuovo stelo andrebbe indirizzato nella giusta direzione. Crescendo parallelamente al pavimento, infatti, tenderà a spezzarsi sotto al peso delle gemme e dei fiori.

Tuttavia, a prescindere dal motivo, sarà importante cercare di risolvere la situazione senza farsi prendere dal panico o dalla disperazione.

Cosa fare

Se un’orchidea ha un peduncolo rotto sarà, in primis, importante valutare lo stato della rottura.

Nel caso in cui lo stelo sia rimasto appeso a una piccola porzione di gambo sarà necessario rimuoverlo del tutto. Non ha, infatti, senso lasciare un pezzo di stelo appeso a una piccola parte.

Nel caso, invece, di gambo rotto ma con una parte vivente, sotto il danno, molto probabilmente, la pianta rilascerà un nuovo stelo. Si tratterà di uno stelo meno ricco. Ma che soddisferà comunque la vista.

Tuttavia, rimuovere la parte spezzata non rovinerà la pianta. Infatti si stimolerà l’orchidea a rilasciare un nuovo peduncolo.

Per tagliare via la parte deteriorata, utilizzando delle cesoie disinfettate, sarà importante eseguire il taglio vicino alla parte danneggiata.

Dopo l’intervento l’orchidea ha bisogno di un periodo di recupero. In cui sarà necessario prendersi cura della pianta. E non stressarla.

Stelo pieno di gemme

Se lo stelo spezzato è ricco di gemme si consiglia di metterlo in un vaso con acqua, dopo averlo tagliato via. Infatti, molto probabilmente sarà in grado di sbocciare. E rimanere fiorito per molto tempo.

La cannella

Dopo avere spiegato come comportarsi di fronte a un peduncolo spezzato entra in scena la cannella. Ecco il sorprendente motivo per cui tutti stanno mettendo della cannella sulle orchidee.

Molti esperti, infatti, consigliano di utilizzare della cannella per sigillare la ferita. E mettere al riparo da malattie e infezioni la pianta.

La cannella con cui spolverare l’orchidea è proprio la classica cannella in polvere che si acquista al supermercato.

Si tratta di una sostanza che ha grandi proprietà funghicide e battericide.

Consigliati per te