Per montare in modo economico sicuro e perfetto la piscina fuori terra ecco alcuni consigli da tenere assolutamente a mente

Si sta avvicinando l’estate e molti già pensano a dove poter fare il bagno e passare le proprie vacanze. Esiste però la possibilità di rinfrescarsi a casa montando una bella piscina per chi ha questa possibilità.

Per montare in modo economico sicuro e perfetto la piscina fuori terra ecco alcuni consigli da tenere assolutamente a mente. Prima di entrare nei dettagli delle spiegazioni, è bene fare alcune precisazioni molto utili.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

A prescindere dalla tipologia di piscina che si decide di montare, bisogna capire dove la si vuole montare. Questo significa che si deve tenere conto di alcune cose.

Verificare le condizioni del terreno e la normativa

Bisogna considerare il tipo di terreno del nostro giardino, di tutte le normative vigenti e i permessi che consentano di poterla installare. In questo modo si eviterà di doverla smontare in seguito perché non a norma.

A questo proposito, sono utili alcuni suggerimenti degli esperti che consigliano di non montare una piscina in determinati luoghi. Ad esempio, sulla ghiaia oppure su un terreno in pendenza o instabile perché questo potrebbe deteriorare i materiali della piscina.

Inoltre, è bene non ipotizzare di montare una piscina di questo tipo sul proprio terrazzo perché il peso potrebbe portare a cedimenti della struttura.

Detto questo, per montare in modo economico sicuro e perfetto la piscina fuori terra ecco alcuni consigli da tenere assolutamente a mente.

La scelta del tipo di terreno su cui montare la piscina fuori terra

Dopo aver scelto il modello bisogna preparare ben il terreno su cui si vuole installare la piscina fuori terra. Per farlo si deve prima delimitare l’area usando dei picchetti o altri strumenti.

Sicuramente è da sconsigliare di montare la piscina nelle vicinanze di fili elettrici o di terreni paludosi. Inoltre, non bisogna montarla sopra raccordi di gas o acqua ma bensì in un terreno compatto riparato dal vento e ben esposto al sole.

Aspetto importante è la pendenza. Infatti, il terreno su cui montare la piscina deve essere perfettamente regolare e piano.

Le alternative sono il montaggio sulla sabbia, sul prato o su una pavimentazione con basamento in cemento. Quest’ultima però, anche se è la migliore in termini di tenuta nel tempo e stabilità, è la più costosa e richiede l’intervento di professionisti.

La scelta più economica

Se si vuole risparmiare, è bene, invece, montare la piscina fuori terra o sul prato oppure sulla sabbia. Sono le opzioni più popolari e semplici che garantiscono stabilità per la piscina.

Uniche cose da fare sono il taglio dell’erba per rendere il terreno molto più basso e livellato e spargere un sottile strato di sabbia setacciato. Infine, per compattare il tutto, basterà irrigare e passar sopra un rullo da giardino e il gioco è fatto.

Consigliati per te