Per eliminare gas intestinali e scorregge puzzolenti sarebbero questi i rimedi

Le flatulenze in taluni casi sembrerebbero indispensabili per stare meglio. Infatti un accumulo di gas nel tratto gastrointestinale provocherebbe pancia gonfia e fitte. Spesso si manifesterebbe anche attraverso lo stomaco che brontola.

Liberarsi dell’aria bloccata nella pancia e nell’intestino spesso potrebbe rivelarsi un vero sollievo.

Certo però non è piacevole scorreggiare, soprattutto nel caso tale stimolo si verifichi in pubblico.

Dunque converrebbe cercare di porre rimedio al problema partendo dall’origine.

Cosa significa quando si fanno tante scorregge

Il motivo che condurrebbe alla formazione di gas intestinali e alla loro conseguente espulsione tramite flatulenze potrebbero essere varie.

In taluni casi si ricollegherebbero ad alcuni disturbi, quali il colon irritabile che richiederebbe di mangiare alcuni alimenti ed evitarne altri. O, ancora, alcune malattie intestinali che si potrebbero manifestare anche attraverso feci chiare o molli che galleggiano.

Talvolta potrebbe dipendere anche da quando si mangia la frutta, se prima o dopo i pasti. Influirebbe inoltre anche l’aria che ingeriamo in diversi modi.

Per eliminare gas intestinali e scorregge puzzolenti sarebbero questi i rimedi

Larga influenza sul meteorismo lo eserciterebbe l’alimentazione, nonché problemi intestinali e digestivi ricollegatevi.

Per agire su queste difficoltà esisterebbero differenti rimedi, da concordare con il medico e da valutare a seconda delle problematiche. L’Istituto Superiore di Sanità ne fornisce un’ampia panoramica.

Tra i più noti sicuramente vi sarebbero il carbone vegetale e animale, ricavati rispettivamente da una combustione di legna e di ossa. Riuscirebbero ad assorbire batteri, gas e liquidi gastrointestinali e avrebbero anche azione disinfettante. Agirebbero anche sui farmaci e dunque bisognerebbe assumerli a distanza.

Esistono anche diversi integratori che potrebbero contrastare la presenza eccessiva di flatulenze maleodoranti.

Utili potrebbero risultare quelli contenenti probiotici e prebiotici. I primi sarebbero dei batteri benefici che andrebbero a ristabilire la condizione della flora intestinale. I secondi invece favorirebbero lo sviluppo dei batteri buoni. Ambedue contribuirebbero alla normale attività intestinale.

Come combattere flatulenze

Per eliminare gas intestinali e scorregge puzzolenti sarebbero d’aiuto integratori contenenti enzimi che faciliterebbero la digestione e ne preverrebbero così la formazione.

Enzimi utili sarebbero l’alfa-galattosidasi e la beta-galattosidasi. Il primo scomporrebbe le fibre ed eviterebbe i gas derivanti dalla loro fermentazione. La beta-galattosidasi invece includerebbe altri enzimi con altre funzioni, tra cui la lattasi. Quest’ultima sarebbe responsabile della digestione del lattosio, un processo che spesso si complica durante l’età adulta. La lattasi riuscirebbe invece a semplificarlo.

Utilizzabili anche le maltodestrine fermentate, enzimi da assumere prima o dopo i pasti. Riuscirebbero a collaborare con gli enzimi del pancreas e ridurrebbero le secrezioni. Potrebbero però alzare il picco glicemico.

Altri enzimi oltre che dagli integratori derivano anche dall’alimentazione. Da mangiare contro le flatulenze sarebbero consigliabili il succo di papaya e di ananas, nonché il gambo di quest’ultima.

La papaya conterrebbe la papaina che avrebbe un ruolo importante nella digestione delle proteine animali. A ridurre la formazione di gas sarebbe invece nell’ananas la bromelina.

Un ulteriore aiuto deriverebbe però anche da alcuni rimedi della nonna, ossia alcune tisane.

Ci si potrebbe infatti rivolgere verso alcuni prodotti naturali anche per provocare scorregge e liberarsi in questo modo dei fastidi dei gas. Riuscirebbero infatti a facilitarne la fuoriuscita. Ad esempio contro gonfiore addominale e gas intestinali aiuterebbe una tisana con cumino e altri ingredienti.

Lettura consigliata

Molti ignorano che i famigerati responsabili delle scorregge terribilmente puzzolenti sarebbero questi comuni cibi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te