Per allontanare le formiche da casa, giardino e orto basta seminare questa pianta profumatissima più un metodo naturale con ingredienti dalla dispensa

Le formiche appartengono alla famiglia degli Imenotteri. Sono diffuse un po’ ovunque sul Pianeta e sicuramente sono anche tra gli insetti più intelligenti. La loro organizzazione è complessa e ciò le rende una grande e forte squadra implacabile.

Osservarle e coglierne tali caratteristiche può essere davvero affascinante, molto meno lo è, però, avervi a che fare direttamente. Possono, infatti, crearci diversi problemi e darci seriamente del filo da torcere. In certi casi, per vincere la battaglia contro queste potenti ma piccole avversarie, sarà necessario trovare un modo per allontanare le formiche da casa, giardino e dalle coltivazioni nell’orto.

Danni delle formiche

Quando compare anche una sola formica possiamo ben immaginare che faranno la loro comparsa anche altre. In men che non si dica potremmo trovarne tantissime scorrazzare nel giardino e nell’orto. Il che potrebbe sembrare innocuo, in realtà non lo è.

Infatti, le formiche trasportano gli afidi sulle piante per nutrirsi della loro melata. Gli afidi danneggiano le nostre piante a tal punto da portarle alla morte. Per combattere gli afidi dovremo usare qualche rimedio naturale e tenere così al sicuro le coltivazioni.

Inoltre, le formiche stesse potrebbero saccheggiare semi e frutta, nonché le radici.

In più potrebbero spingersi fin dentro casa e cominciare un’interminabile razzia del nostro cibo in dispensa.

Per allontanare le formiche da casa, giardino e orto basta seminare questa pianta profumatissima più un metodo naturale con ingredienti dalla dispensa

Contro le formiche la misura migliore sarebbe la prevenzione, di modo da evitare che comincino ad attaccare i nostri spazi.

Tra i vari rimedi utilizzati per tenerle lontane vi sono i chiodi di garofano che risulterebbero loro fastidiosi. Sfruttando questa loro intolleranza, più che disseminare di spezie giardino e orto potremmo fare di meglio: mettere a dimora direttamente la pianta. Si tratta della Syzygium aromaticum, un alberello sempreverde di diversi metri e dal profumo intenso. I chiodi che usiamo in cucina deriverebbero dai suoi fiori che da verdognolo diventano rosa e poi rossi. Le foglie inizialmente rosate diventano nel tempo verde acceso.

Sarà importante porla all’ombra e innaffiarla con una certa costanza, soprattutto nei periodi caldi. Vuole un terriccio sempre umido e drenato.

Non sopporta le temperature estremamente rigide, d’inverno dunque sarà necessario ripararla.

Si può coltivare sia in pieno terreno che in vaso durante la primavera.

Nel caso di grandi infestazioni e mancanza di tempo per la coltura della pianta, si potrebbe ricorrere a un altro rimedio naturale di emergenza.

Si tratterebbe di una miscela di bicarbonato, lievito di birra in polvere e zucchero a velo. Quest’ultimo attirerebbe le formiche, mentre gli altri due ingredienti risulterebbero letali.

Per tale motivo sarà da utilizzarsi in casi estremi, poiché ricordiamo che le formiche contribuiscono all’equilibrio dell’ecosistema. Dunque, se possibile, sarebbe meglio adottare soluzioni che le tengano lontane piuttosto che ucciderle.

Lettura consigliata

Ecco come potremmo eliminare le mosche in casa in modo naturale con 2 trappole fai da te

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te